ANNI '60, MODA ADORABILE!

ANNI '60, MODA ADORABILE!

Intramontabile, perché eternamente giovane. Un viaggio nello stile dei nostri tempi che non hanno mai smesso di ispirare quelli di oggi.

Eravamo bambine, adolescenti, signorinelle (si diceva così una volta!), quando il mondo cambiava. Erano i mitici anni ’60 e la rivoluzione giovanile dava uno scossone a tutte le regole e le consuetudini, comprese quelle della moda .

Via il perbenismo degli anni ’50 ecco arrivare abiti più audaci, meno formali, più colorati e persino la minigonna. Che cambio ragazze! Io a quei tempi andavo a scuola dalle suore e anche noi, nel nostro piccolo, abbiamo fatto la nostra battaglia: oltre alla gonna dell’elegantissima divisa blu, abbiamo ottenuto di poter usare i pantaloni!

Adesso quasi quasi un po’ mi spiace, ma all’epoca fu una gran vittoria! Pari certo a quella delle

“adulte” dei tempi che avevano sdoganato il loro guardaroba. Le linee pure, essenziali, esaltate da stilisti come André Courrèges e Pierre Cardin (dal nome francese ma di origini venete) sostituivano quelle un po’ leziose degli anni precedenti, i pantaloni appunto diventavano protagonisti, gli orli si accorciavano, le scollature si allungavano.

Molto di tutto questo è andato in passerella anche durante le sfilate dedicate a questo inverno, si sa sono i corsi e ricorsi storici e ancora una volta ci rammarichiamo per aver dato via il guardaroba di mamme, nonne, zie e prozie: mannaggia alla mancanza di spazio! Allora ci tocca ricomprarci il vestitino ad A, svasato dopo la vita, adatto a tutte le occasioni secondo il colore e il tessuto, anche per andare a “prendere il latte” come cantava Gianni Morandi!

Direttamente da Carnaby Street, strada celebre di Londra, protagonista dello shopping anni ’60, ritornano anche il jersey, le fantasie astratte, persino le tute con pantaloni morbidi, il pull alla dolcevita. Riecco anche gli stivali aderenti in camoscio, con tanto di fibbia, i collant, pesanti però ragazze, mai color carne (sennò altro che vintage, effetto retrò/nonna!) e i cappotti lunghi che ai tempi strizzavano l’occhio alla gonna cortissima e ora sono l’ideale per far fronte al clima impazzito.
Lascia un commento *Testo obbligatorio
Confermo di essere responsabile di tutto il contenuto caricato e di accettare le regole della Community

MEGLIO ORA… CHE MAI!

Non è mai troppo tardi per provare qualcosa di nuovo o rispolverare vecchie passioni. E se ci si sporca o macchia, ci pensa Dash in poco tempo e senza fatica!

DA 50 ANNI AL FIANCO DELLE FAMIGLIE ITALIANE

Dash si è evoluto nel tempo con loro, sostenendole anche nelle difficoltà. E oggi lo ha fatto insieme alla Fondazione Banco Alimentare Onlus.