LO SPAZZOLINO ELETTRICO, PERCHÉ SÌ E PERCHÉ SÌ!

responsive

Abbiamo chiesto al Dott. Gamella i benefici di un’igiene orale corretta e come possa migliorare con lo spazzolino elettrico, soprattutto alla nostra età.

 

Il dottor Claudio Gammella, medico Odontoiatra, ci spiega perché anche a 50 anni lo spazzolino elettrico funzioni meglio del tradizionale spazzolino manuale nella quotidiana igiene orale.

Che cos’è la placca dentale e cosa può causare, soprattutto dopo i 50 anni, in assenza di una corretta igiene orale?

La placca (o meglio la “placca muco-batterica”) è un aggregato (“biofilm”) di batteri tenacemente adesi tra loro e alle superfici dentali. Una recente indagine condotta da medici italiani rivela che dopo appena 4 ore da un pasto si forma circa un miliardo di batteri su un singolo dente in assenza di una corretta igiene orale quotidiana. Il costante accumulo di tali batteri patogeni, infatti, è la principale causa delle più comuni patologie orali come carie, gengiviti e parodontiti.

Il sanguinamento è il primo segnale di malattia gengivale, la principale causa della perdita dei denti; si tratta di un problema che riguarda 20 milioni di over 35, di cui 8 milioni con una parodontite grave e 3 milioni addirittura a rischio di perdita dei denti (dati diffusi in occasione della Giornata Europea di Parodontologia, maggio 2016).

oralb

Che ruolo svolge lo spazzolino nella rimozione della placca?

La placca batterica può essere rimossa esclusivamente mediante detersione meccanica: per questo motivo lo spazzolino svolge un ruolo determinante.

Lo spazzolino va usato infatti regolarmente dopo i pasti per rimuovere residui di cibo e placca batterica che si depositano sulla superficie di denti, lingua e gengive.

Quali sono gli errori più comuni che riscontra in chi usa lo spazzolino manuale?

Nella nostra pratica quotidiana sono 3 gli errori che riscontriamo più frequentemente da parte dei pazienti:

  • tempo di spazzolamento inadeguato: la media riscontrata infatti è di soli 15 /30 secondi contro i 2 minuti raccomandati;
  • scorretto utilizzo dello spazzolino: il movimento deve essere in senso verticale, non orizzontale;
  • incompleta pulizia della bocca: vengono comunemente lavate meglio alcune zone rispetto ad altre. È dimostrato infatti che chi lava i denti con la mano destra ha la tendenza a soffermarsi maggiormente sul lato sinistro e viceversa, trascurando le altre zone.

Queste abitudini scorrette possono trovare una spiegazione nel fatto che tutti noi apprendiamo queste pratiche fin da bambini e nel tempo diventano abitudini consolidate. È raro poi che si riesca a rimanere concentrati sul movimento che si sta compiendo durante lo spazzolamento. Il risultato è un’igiene orale incompleta.

denti

Ha qualche consiglio per evitarli?

Per aiutare i pazienti a semplificare e a memorizzare i concetti di una corretta igiene orale domiciliare, noi tutti, medici odontoiatri e igienisti dentali aderenti al progetto Odontomedica, abbiamo ideato la regola delle 3 "T":

  • Tecnica corretta mediante l'utilizzo di uno spazzolino manuale è la combinazione del giusto movimento con la giusta pressione. Il movimento deve essere effettuato dalla parte rosa gengivale alla parte bianca dentale. Più complesso è riuscire ad insegnare la giusta pressione da imprimere per evitare danni alle gengive
  • Tempo adeguato per ottenere una pulizia efficace della bocca sono necessari almeno 2 minuti.
  • Tutte le zone vanno spazzolate, partendo dall'emiarcata superiore di sinistra e in senso orario procedere poi con quella di destra e, infine, per lo stesso tempo ripetere l'operazione per le 2 emiarcate inferiori.

Per quanto ci si possa applicare a seguire queste regole, è evidente che lavarsi i denti resta un'azione semplice ma risulta impegnativa per chi ha l'obiettivo di mantenere una corretta igiene orale.

La tecnologia anche in questo campo ha fatto passi avanti, infatti gli spazzolini elettrici, soprattutto quelli di ultima generazione, ci possono aiutare a mantenere in forma il nostro sorriso.

Ci sono studi che dimostrano che lo spazzolino elettrico è più efficace rispetto a quello manuale?

L’utilizzo di uno spazzolino elettrico oscillante/rotante rispetto ad uno manuale è raccomandabile come evidenzia il Ministero della Salute attraverso le Linee guida nazionali per la promozione della salute orale e la prevenzione delle patologie orali in età adulta. Il vantaggio è stato dimostrato anche nel corso di recenti studi e ricerche e confermato da istituti di ricerca indipendenti come Cochrane Collaboration e validato dalla Società Italiana di Parodontologia.

oralb 

Alcuni sono ancora titubanti sullo spazzolino elettrico: perché secondo lei?

Spesso queste resistenze sono legate alla difficoltà che abbiamo tutti noi nell'apprendere una nuova abitudine, soprattutto quando non vengono spiegate correttamente le modalità di utilizzo di un nuovo strumento come lo spazzolino elettrico.

Inoltre alcuni pazienti temono che lo spazzolino elettrico non sia idoneo per chi ha le gengive delicate solo perché non correttamente informati dell'esistenza di testine dedicate per la sensibilità e di programmi a controllo di pressione.

oralb 

Quali altri suggerimenti può indicare alle nostre lettrici?

In generale è sempre indicato effettuare dei controlli periodici almeno 2 volte l'anno presso il proprio medico odontoiatra di fiducia, che potrà consigliare e personalizzare l'uso di presidi di igiene orale domiciliare, come dentifrici antibatterici e collutori adatti ad ogni specifica esigenza.

oralb 

Leggi anche:

    Lascia un commento *Testo obbligatorio
    Confermo di essere responsabile di tutto il contenuto caricato e di accettare le regole della Community
    • Mostra commenti

    senza non potrei

    01/10/2016

    non riuscirei a non usare lo spazzolino elettrico! mi sento davvero i denti puliti!

    DENTI BIANCHI? SCEGLI IL ROSSETTO GIUSTO

    Un sorriso brillante? Il rossetto giusto aiuta. Scegli fra le nostre proposte la tonalità su misura e ricorda che anche il dentifricio è importante!

    MANTIENI GIOVANE IL SORRISO

    La nostra guida per la protezione dello smalto e sulle abitudini quotidiane che danneggiano i tuoi denti.