LE INVENZIONI CHE ALL' INIZIO ABBIAMO CRITICATO.

LE INVENZIONI CHE ALL' INIZIO ABBIAMO CRITICATO.

E che poi ci hanno "cambiato" la vita.

Gli esseri umani sono piuttosto refrattari alle novità. Già perché le novità scombussolano l’esistenza. E poi non puoi prevedere le conseguenze. Sarà successo anche con la ruota? "Stai attento che potresti farti male, con quella cosa!" avrà urlato, alla prole inventrice, una nostra antenata sulla porta della caverna, pulendosi le mani sul grembiule di zebra. Ecco dunque alcuni oggetti di cui abbiamo diffidato e che ora sono diventati indispensabili in casa e fuori (e chi vive più senza?).

Prima sono stati lavatrice, frullatore, aspirapolvere, phon, ferro a vapore. Tutti oggetti che abbiamo in casa "da sempre" e che consideriamo estensioni delle nostre braccia. Non ricordiamo affatto che, per le nostre nonne, era impensabile non lavare con mastello e sapone di marsiglia e poi stendere al sole, non solo per asciugare, ma anche per sbiancare! Oppure stirare con il ferro riscaldato sulla piastra. A proposito, e la pentola a pressione? Grande innovazione certo, eppure c’è chi, come diceva Massimo Boldi negli anni ’80, ancora pensa "Non mi fido, non si vede la cottura". (Personalmente condivido). C’è chi invece ormai la ritiene indispensabile non solo per zuppe e verdure, ma anche per risotti last minute. Idem per il forno a microonde. In America si sa, lo usano anche per rendere immediatamente morbido il gelato tirato fuori dal freezer, ma da noi, tradizionalisti gourmet, è stato guardato con sospetto per anni. Poi utilizzato solo ed esclusivamente per scongelare i surgelati.
Altri prodigio tecno: il frigo e il freezer - sembrano passati secoli dai tempi della ghiacciaia.

Insomma i nostri alleati quotidiani ci semplificano le faccende domestiche, ma la vera rivoluzione sta anche in ufficio e nel tempo libero. Manco a dirlo, nel lavoro il computer ci ha cambiato la vita, anche se a volte rimpiangiamo i vecchi schedari e la remota possibilità di avere perso o dimenticato qualcosa… ora invece è sempre tracciabile on line! Vogliamo parlare del telefono cellulare? A volte, una vera scocciatura essere sempre reperibili! Ma se vediamo la cosa da un altro punto di vista (figli - colleghi - genitori anziani - mariti) è così comodo… certo è che migliaia di tradimenti sono stati scoperti spiando sul telefonino… lo so, lo so, lo so: non si dovrebbe fare, ma alzi la mano chi non ha mai dato una sbirciatina. E poi, il cellulare sembrava un’invenzione pazzesca e invece è arrivato lo smartphone che prevede anche mail, foto, App per prenotazioni taxi, ristoranti, etc. etc. sempre a portata di mano; con un solo strumento si lavora, si fa shopping via internet, con spedizione a casa, si scattano le immagini della vacanza e si vedono in tempo reale.
Ma non avete un po’ di nostalgia dell’attesa dello sviluppo dei vecchi rullini, e del "chissà come saranno venute le foto"? E che dire della mitica Polaroid? Tutto oggi è molto più virtuale, pratico, efficiente, veloce. Non c’è più neanche concesso di sbagliare strada. Più o meno tutti siamo dotati di navigatori parlanti che ci guidano con destrezza nel traffico cittadino e tra gli svincoli di tangenziali e autostrade! A pensarci, queste innovazioni sembrano un po’ come dei miracoli, miracoli della tecnologia sì, capaci di modificare spazio - tempo - luogo. Affascinante, no?

MASTROLINDO_banner_673x313_2
Lascia un commento *Testo obbligatorio
Confermo di essere responsabile di tutto il contenuto caricato e di accettare le regole della Community

QUESTO NATALE RICEVI CIÒ CHE VERAMENTE DESIDERI!

Dopo anni di regali sbagliati, è arrivato l’ora di prendere in mano la situazione! Ecco come aiutare i tuoi cari a farti finalmente il dono giusto.

NATALE IN ROSA, È UN’ALTRA COSA

Sostieni la lotta ai tumori con i regali solidali di Susan G. Komen Italia. Perché questo Natale anche un piccolo dono può essere di grande aiuto