METTI UN IMPREVISTO A CENA.

METTI UN IMPREVISTO A CENA.

Tra intolleranze e gusti diversi, i piatti che van bene a tutti.

"Una cena memorabile, ve lo giuro. Su sei persone, quella volta, solo una non aveva particolari richieste: mio marito (in certi momenti l'adoro). Qualche giorno prima della serata scopro che un invitato è nel frattempo diventato intollerante al lattosio (niente formaggi o burro), un’amica ha scoperto di non sopportare la pasta di sera, una coppia ha dichiarato la sua ""vegetarianità"" e io? Beh, proprio quella mattina son stata costretta a salire sul ring con il dentista. (Ha vinto lui, ma sto meglio io).

Sapete come me la sono cavata? Un menù incrociato e onnicomprensivo. Nel caso dovesse capitarvi lo dico anche voi:
Antipasto: Salame di Felino, l’unico senza lattosio e parmigiano reggiano (40 mesi).
Primo: Un risotto zafferano e zucchine (cucinato con l’olio).

Secondo: Insalata di soncino, mele, noci e uvetta (è una delizia).

Dolce: pere cotte con cioccolato fondente e zenzero.

È andata benissimo. Piccola nota gaudente: sul vino nessuno aveva il men che minimo problema.
A onor di cronaca, era rosso (il bianco è meno digeribile).



Questo evento mi ha fatto pensare a come, con l'età, cambi il rapporto con il cibo. Spuntano certi fastidi, alcune intolleranze che magari erano latenti e che a un certo punto si fanno sentire. La cosa fantastica è che la cucina offre così tante di quelle varianti che il gusto è l’ultimo a soffrirne.
Comunque la prossima volta: zuppette!"
Lascia un commento *Testo obbligatorio
Confermo di essere responsabile di tutto il contenuto caricato e di accettare le regole della Community

QUESTO NATALE RICEVI CIÒ CHE VERAMENTE DESIDERI!

Dopo anni di regali sbagliati, è arrivato l’ora di prendere in mano la situazione! Ecco come aiutare i tuoi cari a farti finalmente il dono giusto.

NATALE IN ROSA, È UN’ALTRA COSA

Sostieni la lotta ai tumori con i regali solidali di Susan G. Komen Italia. Perché questo Natale anche un piccolo dono può essere di grande aiuto