NOVEMBRE IN GIALLO!

NOVEMBRE IN GIALLO!

I 10 libri “thriller” per l’autunno-inverno.

Letture da brivido, ma anche ingegnose. Ci avete fatto caso poi che, negli ultimi tempi, si sono moltiplicate le scrittrici di gialli? Sarà perché le donne sanno trattare il mistero con un occhio diverso, sarà perché sono sempre le donne che leggono di più, sta di fatto che i gialli hanno le loro Regine. Alcune sono molto conosciute, altre promettono bene. Le inglesi e le americane vanno forte, ma anche le scandinave o le francesi non scherzano! Alle amiche di Victoria, propongo 10 titoli che mi hanno elettrizzato, probabile che qualcuno lo avete già divorato, altrimenti preparatevi a una dose di adrenalina intelligente e a molti imprevedibili finali.

L'assassinio di Roger Ackroyd di Agatha Christie.
Dalla maestra dell’intrigo, uno dei suoi libri più ingegnosi, ma non così conosciuti. In un villaggio inglese il più ricco e illustre cittadino, Roger Ackroyd, viene assassinato nello studio della sua villa, con un pugnale. Hercule Poirot, il famoso detective dei gialli della scrittrice, si è ritirato dalla professione e vive in questo villaggio. Poirot viene incaricato di indagare sul caso da una parente della vittima e scopre un'inquietante verità che mette a nudo un meccanismo criminale ingegnosissimo. Il colpo di scena finale è, ve lo assicuro, totalmente inaspettato.

ll sepolto vivo di Patricia Highsmith.
Sono una fan di questa autrice, perché è capace di indagare l’animo umano come pochi riescono. Questo è il secondo libro del ciclo che ha come protagonista Tom Repley, un tipo davvero inquietante, ma affascinante. Tom è uomo che ha una bella casa, una bella moglie, una condotta ufficiale irreprensibile. Tuttavia nasconde una doppia vita. Si tratta di un thriller psicologico, che indaga e svela sia l’animo criminale, sia l’animo di chi accetta e fa finta di nulla. C’è di mezzo una galleria d’arte, quadri falsi e omicidi. Ricordatevi di respirare tra una pagina e l’altra!

L’uomo dei cerchi azzurri di Fred Vargas.
Primo romanzo della saga che ha per protagonista Adamsberg. L’investigatore che lavora nella squadra omicidi di Parigi e che ama pedinare le persone per studiarle, come fa con i pesci (curioso eh?). Per inciso, Vargas, per chi non la conoscesse, è la Signora dei polizieschi in Francia, spesso best seller nel mondo e ha uno stile particolare: rarefatto, surreale che ti tiene sulla corda fino all'ultima pagina. La storia in questo giallo gira intorno a un personaggio misterioso che ogni notte disegna per terra dei cerchi col gesso azzurro. All'interno del cerchio c’è sempre un oggetto dimenticato, tipo: un tappo di birra o un cono gelato. Quando all'interno di uno dei cerchi viene scoperta una donna sgozzata… la storia precipita!

Quello che ti meriti di Anne Holt.
Ragazze, questo libro ti incatena dalla prima riga all’ultima. La scrittrice è norvegese, probabile che l’avete già letta, perché ha avuto un successo planetario. Meritato. Per me è tra i numeri uno. Già la prima frase ti fulmina: Stava tornando a casa da scuola, immediatamente sai che qualcosa di terribile succederà a quella bambina, che ha perso da poco la mamma. Tra l’altro Yngvar Stubø e Johanne Vik, che indagano su questo caso, sono molto diversi dai soliti protagonisti delle detective stories, e questa è una delle particolarità della Holt. Entrambi mostrano una maggiore empatia con le vittime e i parenti di quest'ultime sono più coinvolti (leggendo, capirete il perché). Scrittura eccellente, profondità psicologica, trama sorprendente e tensione a mille. Non perdetevelo.

La principessa di ghiaccio di Camilla Läckeberg.
È svedese questa Principessa del giallo. Devo dire che mi piace leggere libri dove sono descritte ambientazioni diverse dalle solite americane dei film. E in questo romanzo la storia si svolge oltretutto al mare, in una piccola città balneare svedese dal nome impronunciabile! È pieno inverno e viene ritrovato il cadavere di una giovane donna in una vasca da bagno piena di acqua ghiacciata. Suicidio o omicidio? L'autopsia rivela che la donna è stata drogata e poi uccisa. Erica, scrittrice e amica d’infanzia della vittima, indaga sulla sua morte misteriosa insieme a un amico poliziotto. I brividi sono garantiti, copritevi!

Messaggeri dell’oscurità di Alicia Giménez-Bartlett.
Il titolo mi è stato suggerito da un’amica che venera questa scrittrice spagnola. È conosciuta per la saga di Petra Delicado (una donna!) e del suo vice Fermín Garzón, suo alter ego e complemento insostituibile. L’ho trangugiato! Sembra di seguire il caso in diretta. A volte mi sono sentita anch'io come l’investigatrice. In breve: la storia parte da una serie di lugubri reperti che arrivano per posta. Sembra che ci sia dietro una mente malata. Ma è solo l'apparenza. Infatti…

Non è come pensi di Sophie Hannah.
Niente è come sembra in questo libro. Quest’autrice inglese non è ancora una super star ma presto lo sarà. Il suo è un genere thriller-psicologico di alto livello. In questa storia gli ingredienti ci sono proprio tutti: ossessione, inganno, mistero e passione. La lettura è molto gradevole (difficile separarsi dal libro anche per dieci minuti), ma soprattutto fa riflettere sui i rapporti di famiglia e su certe conseguenze… non dico altro. Giusto per un assaggio: la protagonista, Connie, è seduta al suo computer per consultare un sito di annunci immobiliari. Ha aspettato che fosse notte e che Kit, suo marito, dormisse per tornare a guardare la casa in vendita che le interessa così tanto. Ma quando clicca sul tour virtuale, le si apre davanti una scena da incubo. Nel salotto c'è una donna stesa a terra in un lago di sangue, morta… però quando Connie chiama il marito per mostrargli quello che ha visto, nello schermo la donna non c’è più. E allora succede che…

Una mente per uccidere di P.D. James.
L’autrice inglese è una maestra del crimine, dalla scrittura elegante. Adam Dalgliesh è l’ispettore protagonista di molti suoi romanzi e oltre che di delitti si diletta di poesia. In questo libro, il caso si svolge in una clinica psichiatrica, nel cui seminterrato viene trovata uccisa una donna una. Salta fuori che aveva tra i nemici anche lo staff medico. L’ispettore, grazie all'aiuto di un gatto, riuscirà a capire chi e perché. Un lettura che si sorseggia, ma è molto forte.

Tutto ciò che è tuo, è mio di Sandra Scopettone.
Conosco questa autrice italo-americana perché sono sempre a caccia di un giallo diverso. E i suoi sono piuttosto particolari. Intanto protagonista della sua serie è la detective Lauren Laurano, che vive con la sua compagna, una psicoanalista. Lauren ha tante fobie, tra le quali quella per gli insetti, il computer e soprattutto verso il sangue. Tutte fobie che, certamente, non l'aiutano con il suo lavoro. Ex agente FBI, ha, come se non bastasse, l’ossessione di invecchiare e ingrassare. In questo romanzo la detective deve indagare su un caso di stupro di cui è stata vittima una donna bella e timida: enigma difficile da risolvere anche a causa degli intricati rapporti di parentela della famiglia della vittima e di inconfessabili segreti!

Sorella, mio unico amore di Joyce Carol Oates.
Non leggete questa storia se siete in un momento delicato. Scombussola. Intanto va oltre la categoria del giallo o del noir. È un romanzo spietato, sulla provincia americana e su certi fenomeni che purtroppo riguardano tutto il mondo. La scrittrice si è ispirata a un fatto vero. Nel suo romanzo analizza meticolosamente l’omicidio irrisolto di una bambina di sei anni che, nel dicembre del , fu trovata morta nella cantina della casa dei genitori. Il caso scatenò i giornali e le tv. Ma, purtroppo, le indagini della polizia non portarono a nessun risultato. Pur raccontando la storia davvero accaduta, la scrittrice “inventa” un punto di vista, quello del fratello della bambina (peraltro davvero esistito). Attraverso di lui, leggiamo i fatti - veritieri - che hanno preceduto l’omicidio e quelli che seguono. E, allora si scoprirà perché. È un giallo sì, ma è anche una storia che ti commuove, ti fa infuriare, ti fa paura. E non vedi l’ora di leggere come va a finire.
Lascia un commento *Testo obbligatorio
Confermo di essere responsabile di tutto il contenuto caricato e di accettare le regole della Community

LASCIATI AVVOLGERE DALLO STILE QUESTO INVERNO

4 look per essere chic con i tessuti e i capi invernali. Provali tutti e per mantenerli belli e nuovi a lungo, conta sempre su Lenor!

LA SCIARPA: 5 MODI DIVERSI DI INDOSSARLA

Segui i nostri consigli su come indossare l’accessorio più amato in inverno e darle quel tocco di fragranza che dura tutto il giorno con Lenor.