REGGISENO MON AMOUR!

REGGISENO MON AMOUR!

l suo compito primario è valorizzare il nostro quid personale.

"Io ne conservo ancora alcuni della mia ""dote"": piccoli, a triangolo, in seta, a pois o tinta unita. Color panna, bianco, écru, con sottili bretelline. Reperti archeologici! Il reggiseno, oggi, ha una configurazione meno variabile: sembra, infatti, ormai impossibile reperirne uno che non sia imbottito, tecnologico, in tessuto spugnoso, push-up e con bretelle in silicone. Va bene la modernizzazione, ma a tutto c'è un limite! Adesso anche le ragazzine indossano solo modelli ""preformati"" anche se non arrivano alla seconda.

Il fatto è che il reggiseno, oltre a piacere a noi, deve prima di tutto adattarsi alla nostra figura, sia che resti invisibile, sia che s'intravveda nelle prime trasparenze di stagione.
Perché, ammettiamolo, è sempre una passione, anche se con il tempo, qualche compromesso lo si fa.

Ecco dunque alcuni suggerimenti per lusingare la nostra vanità.

Se il seno è piccolo, non ci sono limiti alla fantasia e in primavera cediamo pure ad un modello a quadrettini vicky (quelli resi celebri da Brigitte Bardot negli anni '60 ) o a fiorellini naif ! Certo non sono il massimo del sexy, ma sono l'ideale per la romanticona che c'è in noi o per chi conserva un animo un po' hippie.

Chi ha invece un bel decolleté prosperoso potrà scegliere uno ""shaping"" ovvero un reggiseno che modella e contiene un po', senza per questo costringere, anzi. Tessuti ultraleggeri e niente cuciture sono le prerogative di questi modelli da abbinare a pancerine appena appena contenitive che enfatizzeranno il punto vita.

Il tutto vi sembra privo di sensualità? Siamo patite di pizzi e merletti? Lanciatevi allora in acquisti frivoli e leziosi, in colori pastello e caramellosi: rosa, verde acqua, celeste, panna e cipria sono le tinte perfette per la primavera, anche sotto le camicie leggere.

Da evitare infatti come la peste l'effetto ""poveri, ma belli"" ovvero reggiseno nero sotto camicia bianca e viceversa, e pure le spalline in vista, esistono modelli a fascia anche per seni abbondanti. ?Passe-partout è il color carne che lungi dall'essere ""vecchio"" è un complice perfetto, alleato di ogni look.
Ci si può poi sbizzarrire poi con i vari tipi di modelli, secondo le scollature degli abiti e se, come spesso accade, si ha un seno più grande dell'altro niente paura: avete presente le ""lunette/pesciolini leva e metti""?. Usatene solo una nel seno più piccolo et voilà il gioco è fatto !"
Lascia un commento *Testo obbligatorio
Confermo di essere responsabile di tutto il contenuto caricato e di accettare le regole della Community

VESTITI PER LE FESTE: I 7 SEGRETI DA CONOSCERE

Dai tessuti agli accessori, ecco una guida pratica per scegliere il look che ti fa sentire a tuo agio e apparire chic agli occhi degli altri!

LE REGOLE DI IDRATAZIONE IRRINUNCIABILI

Per tutti gli esperti di bellezza è importante ripartire dalle basi: così si aggiorna la routine di bellezza e si riceve una sferzata di giovinezza.

Swisse Donna 50+

L’alleato per i bisogni nutrizionali over 50