COME PRENDERCI CURA DI DENTI E GENGIVE

COME PRENDERCI CURA DI DENTI E GENGIVE

Sapevi che è importante cambiare alcune abitudini d'igiene orale, una volta passati i 50 anni? La nostra esperta, l'igienista Stefania Barbieri, ce lo spiega.

Sapevi che è importante cambiare alcune abitudini d’igiene orale, una volta passati i 50 anni? La nostra esperta, l’igienista Stefania Barbieri, ce lo spiega.

Abbiamo avuto il piacere di conoscere Stefania Barbieri, igienista dentale e fondatrice

di DentalHygieneOnline.com, nonché autrice del blog www.stefaniabarbieri.com. Le abbiamo fatto alcune domande su argomenti che contemporaneamente c’interessano e ci preoccupano: l’igiene e la salute orale. Oggi le condividiamo con voi!

V50: Spesso la figura del dentista viene confusa con quella dell’igienista dentale. Ci spiega le differenze?

Dott.ssa: In breve possiamo descrivere il dentista come il professionista più orientato alla diagnosi ed al trattamento delle patologie del cavo orale. L’igienista dentale, invece, focalizza il suo lavoro soprattutto verso la prevenzione di tali patologie ed il mantenimento della salute. Ciononostante, le due professioni si completano e si sovrappongono in molte funzioni, soprattutto per quanto riguarda le malattie gengivali.

V50: Parlando d’igiene orale, dopo i 50 anni, cosa deve cambiare?

Dott.ssa: Per fortuna, la ricetta per il successo continua ad essere la stessa. L’eliminazione efficace della placca batterica è la chiave per mantenere gengive e denti sani. Per questo, un buon spazzolino elettrico ed un dentifricio, la cui efficacia sia provata scientificamente, sono imprescindibili. Bisognerà solo prendere in considerazione il fatto che, a partire da una certa età, la frequenza delle malattie gengivali aumenta. Per questo motivo, diventa ancor più importante usare degli strumenti più efficaci e seguire le istruzioni d’igiene in modo ancor più rigoroso.

V50: Quante volte consiglia di sottoporsi ad una visita in uno studio dentistico?

Dott.ssa: Si raccomanda una frequenza semestrale, ma bisogna seguire le istruzioni del dentista e dell’igienista nel caso in cui sia necessario aumentarne o addirittura diminuirne la frequenza.

V50: Perché, dopo i 50 anni, i denti e le gengive tendono a presentare problemi?

Dott.ssa: A partire da una certa età, i nostri denti e le nostre gengive affrontano problemi che prima non esistevano (farmaci, malattie, ecc.). Inoltre, questi fattori si sommano all’effetto cumulativo dei problemi dentali di cui abbiano sofferto in precedenza. Ad esempio, a 50 anni è più probabile che ci sia bisogno di devitalizzare un dente, se prima si sono dovute fare molte otturazioni. L’unica cosa che ha una garanzia di successo del 100% sono i denti e le gengive del paziente, se si mantengono puliti. E per poter risolvere i problemi che possano comparire in bocca, l’impegno del paziente con la propria igiene orale è vitale. L’importanza di questa prevenzione si radica nella sua altissima efficacia. Dato che sappiamo perfettamente qual è il principale fattore che causa i problemi della bocca (la placca), le tecniche e gli strumenti attuali sono progettati per offrire un’efficacia totalmente dimostrata.

V50: A chi soffre di questi problemi, consiglia l’uso di uno spazzolino elettrico?

Dott.ssa: Gli studi scientifici ne dimostrano la maggior efficacia per quanto riguarda l’eliminazione della placca, rispetto agli spazzolini manuali. E fra essi, quelli con le testine rotanti (simili a quelle che utilizziamo negli studi dentistici) sono proprio quelli su cui si è fatta più ricerca. Per questo motivo, la raccomandazione di usare spazzolini elettrici con testine roto-oscillanti è universale, indipendentemente dall’età o dalla patologia.

V50: E per quanto riguarda il dentifricio, sono tutti uguali?

Dott.ssa: Al giorno d’oggi, praticamente tutti i dentifrici contengono fluoro ed alcuni continuano a basare la propria azione solo su questo ingrediente. Per fortuna, in altri casi sono stati aggiunti elementi che migliorano l’azione del dentifricio, come lo stagno, formulato in forma di fluoruro o addirittura di fluoruro e cloruro. La combinazione di questi principi attivi fa sì che, mentre il paziente si lava i denti, non solo si protegga contro le carie, ma prevenga anche problemi gengivali, erosione dentale e sensibilità.

Detto questo, ecco le nostre raccomandazioni e quelle della Dott.ssa Stefania Barbieri: se stai prendendo in considerazione uno spazzolino elettrico, Oral-B Genius rappresenta la soluzione perfetta. Ciò che più ci piace è il suo sensore di pressione, che ti avvisa visualmente se eserciti troppa pressione e riduce automaticamente la velocità della testina. Il nostro consiglio: chiederlo per Natale!

E per quanto riguarda il dentifricio, ecco una soluzione su misura per te: per una bocca sana e denti forti, prova AZ Pro-Expert, la marca di dentifrici più usata e raccomandata dai dentisti.

 

Approfitta dei nostri buoni sconto e comincia a sorridere!

Hai ancora qualche dubbio? Se vuoi saperne di più sui vantaggi dello spazzolino elettrico, qui ti spieghiamo tutti i suoi benefici.

 

Potrebbe interessarti:

Lascia un commento * Campo obbligatorio
Facendo clic su invio, confermo di aver scritto il contenuto nella sua interezza e accetto i Termini e Condizioni
  • Mostra commenti

sorriso sano

21/11/2017

Mi piacerebbe...lo chiederò a Babbo Natale!

Idea x Natale

marisa 21/11/2017

Ne avevo sentito già parlare, x Natale oltre che regalarmelo , lo prenderò anche per i miei familiari

da provare

maria 21/11/2017

da provare lo spazzolino elettrico e poi vi diro

Denti più bianchi

19/11/2017

ho un piccolo problema,non sopporto il colore naturale dei miei denti, li vorrei bianchissimi, ne ho diverse volte parlato con il mio dentista, ma lui mi ha sempre sconsigliato di sbiancarli, poiché reputa che li rovinerei sensibilizzandoli . Sapreste indicarmi una strada ?

RIACCENDERE DI BIANCO IL SORRISO , SI PUÒ?

Se un modo o un segreto c’è, allora chiediamolo a una vera esperta: la dottoressa, Stefania Barbieri, Igienista Dentale, fondatrice di DentalHygieneOnline.com e autrice del blog www.stefaniabarbieri.com.

SOFFRO DI SENSIBILITÀ DENTALE: CHE FACCIO?

Scopri perché ti fa male quando mangi certi alimenti e come prevenire la sensibilità dentale.