TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE SULL’OSTEOPOROSI

TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE SULL’OSTEOPOROSI

Per il bene della salute a lungo termine, è davvero importante sapere in che modo proteggere le ossa.

Alveari: belli e preziosi, non c’è dubbio, ma non quando si tratta delle nostre ossa. Ebbene sì, stiamo parlando proprio dell’osteoporosi, una patologia che rende le ossa così porose che, se viste al microscopio, appaiono piene di buchi, proprio come un alveare. L’osteoporosi può rendere lo scheletro così fragile e delicato che anche una semplice caduta o, nei casi più estremi, uno starnuto più vigoroso può provocare una frattura. In questo articolo trovi tutto quello che c’è da sapere per proteggerti da questa brutale malattia delle ossa… 

Il pomodoro 

Qual è la causa dell’osteoporosi?

La causa principale dell’osteoporosi sono i cambiamenti ormonali, principalmente quando i livelli di estrogeni si abbassano in conseguenza alla menopausa. Anche se ci vogliono anni, il rischio di fratture dovute all’osteoporosi aumenta con l’età, in quando tendiamo gradualmente a perdere più tessuto osseo di quello che non riesca a produrre il nostro organismo.

Quanto è comune l’osteoporosi?

Secondo le più recenti ricerche, una donna su due sperimenterà una frattura ossea dovuta all’osteoporosi. La clavicola, che collega il braccio al resto del corpo, è quella più a rischio.

Come ridurre il rischio di osteoporosi

Niente panico: ci sono alcune cose che puoi fare per ridurre il rischio. Il calcio è quel minerale che associamo alle ossa forti, ma forse non sai che anche cuore, muscoli e nervi ne hanno bisogno. E lo prendono dalle riserve dello scheletro, ecco perché devi fare attenzione all’assunzione di calcio. Per le over 50, i dottori raccomandano un apporto giornaliero di calcio di almeno 1.200 mg. I prodotti caseari sono notoriamente ricchi di calcio ma lo sapevi che anche le verdure a foglia verde, come il cavolo riccio e i broccoli, e i legumi, come i fagioli neri e i fagioli rossi, ne sono ricchissimi?

La vitamina che aiuta a rinforzare le ossa

La vitamina D è importante tanto quanto il calcio nel rinforzare le ossa, poiché il corpo ne ha bisogno per assorbire proprio il calcio. Noi prendiamo la vitamina D dalla luce del sole, e può rappresentare un problema nei bui mesi invernali. Certo, puoi partire per una crociera di tre mesi Caraibi, ma assumere un integratore potrebbe essere una soluzione decisamente meno costosa.

Un integratore specifico, come Swisse Ultiboost Bones, è in grado di fornire all’organismo il calcio e la vitamina D di cui ha bisogno, oltre alla vitamina K2 che attiva l’osteocalcina, un ormone vitale per la costruzione di cellule ossee. Insieme, questi tre incredibili elementi possono contribuire alla prevenzione e al trattamento dell’osteoporosi. 

Vitalità

Esercizio per ossa forti

È stato dimostrato che l’esercizio fisico protegge chi è a rischio di osteoporosi dalle fratture, in quanto non solo rinforza i muscoli (ciò significa che si hanno meno probabilità di cadere) ma favorisce inoltre la tanto importante densità ossea. Attività come il ballo, la camminata e il tennis sono le opzioni migliori. E fortunatamente sono ideali da praticare con gli amici e giustificano in pieno un buon drink alla fine. Ma non tanto da non reggersi in piedi, ovviamente.

Potrebbe interessarti:

Lascia un commento * Campo obbligatorio
Confermo di essere responsabile di tutto il contenuto caricato e di accettare le regole della Community
  • Mostra commenti

swisse ottimo alleato

marinaina 07/06/2017

io ho quasi 52 anni sono in menopausa ho gia fatto la mock e per il momento non ho problemi di calcio però sto assumendo swisse 50+ faccio le regolari camminate con mio marito circa 6 km al giorno minimo e penso che a settembre andrò in piscina. Soffro però di lombosciatalgia e questo mi preoccupa perchè oltre a debilitarmi per alcuni periodi non vorrei che influisca sulle mie ossa seriamente ....

Prevenite

18/05/2017

L'osteoporosi non viene in un giorno, ma quando c'è non va più via, per questo sarebbe bene fare una MOC appena si entra in menopausa per vedere la salute delle nostre ossa e nel caso prendere provvedimenti affidandosi ad un bravo endocrinologo, oltre ovviamente a condurre una vita sana e prendendo anche dei buoni integratori

AUTUNNO I BUONI PROPOSITI DA FARE E MANTENERE

Approfittiamo di questa nuova epoca per tener fede a tutte le promesse che ci siam fatte. In autunno non ci sono più scuse!

DONNE DI TUTTE LE ETÀ, PREVENITE!

Nel mese dedicato alla prevenzione dei tumori al seno, abbiamo posto alcune domande al prof. Riccardo Masetti, direttore del Centro Integrato di Senologia del Policlinico Gemelli di Roma e presidente di Susan