UNA POSIZIONE DI YOGA PER OGNI SINTOMO DELLA MENOPAUSA

UNA POSIZIONE DI YOGA PER OGNI SINTOMO DELLA MENOPAUSA

Dalle vampate alle notti senza riposo: alcune posizioni dello yoga possono migliorare qualsiasi fastidio provocato dalla menopausa. Continua a leggere, prendi nota e mettiamoci all’opera.

Ci sono un sacco di rimedi per mitigare i sintomi della menopausa, ma io preferisco evitare le pastiglie e cercare di calmarli in modo naturale, facendo esercizio, ad esempio. Alcuni studi hanno dimostrato che praticare yoga è molto utile, poiché diminuisce discretamente le vampate, aumenta la libido e migliora lo stato d’animo.

Sintomo: mal di testa

La posizione: cane che guarda verso il basso
Perché funziona: lasciando che la testa penzoli tra le spalle, il sangue fluirà verso di essa, procurandone sollievo.

Come eseguirla:
1. Dalla posizione in ginocchio con appoggio sulle mani, spingi con queste ultime e con le gambe ed alza i fianchi come se volessi che questi toccassero il soffitto, spingendo leggermente la testa verso le ginocchia. Il corpo formerà una V al contrario. È possibile che i tuoi talloni non tocchino il pavimento, ma non è un problema.
2. Abbassa gli avambracci verso il tappeto, mantenendo una linea retta fra i gomiti e le dita centrali della mano. Cerca di allungare le gambe ed abbassare i talloni verso il pavimento.
3. Rilassa la testa fra le braccia e guarda in mezzo alle tue gambe; mantieni la posizione durante cinque respiri.

Rendila più semplice: Piega le ginocchia se senti una pressione nella parte bassa della schiena.

Sintomo: problemi di sonno

La posizione: il ciabattino disteso
Perché funziona: Questa posizione è l’ideale per riequilibrare l’energia dopo una giornata stressante; allevia la rigidezza, calma ed apre il cuore.

Come eseguirla:

1. Sdraiati sulla schiena, piega le ginocchia e metti le piante dei piedi una vicina all’altra.
2. Porta i talloni il più vicino possibile alle anche e lascia che le ginocchia si aprano, separandosi.
3. Ispira e sposta le braccia sul pavimento sopra la testa, con i palmi vicini.
4. Mantieni la posizione per 4-8 respiri e poi lascia andare delicatamente.

Rendila più semplice: Se hai bisogno di appoggiare le ginocchia o la parte inferiore della schiena, mettici sotto una coperta o un cuscino.

Sintomo: dolori vari

La posizione: gatto-mucca
Perché funziona: Rinfresca il corpo delicatamente ed allevia la tensione alla colonna vertebrale, migliorando la postura e aprendo le anche che si sono irrigidite.

Come eseguirla:

1. Comincia a quattro zampe, con le ginocchia separate tanto quanto i fianchi, con le mani direttamente sotto le spalle e la colonna retta.
2. Innanzitutto, respira, inarcando la colonna verso il basso: lascia cadere la pancia, solleva i fianchi ed alza lo sguardo al soffitto. Questa è la mucca.
3. Successivamente, esala ed inarca la schiena verso l’alto: inclina lentamente il mento verso il petto ed alza le scapole e la parte superiore della schiena verso il soffitto. Questo è il gatto.
4. Ripeti lentamente la sequenza per quattro volte, poi torna a mantenere la colonna retta, o neutra.

Rendila più semplice: In questa posizione devi sentirti comoda; se ti fanno male i polsi, colloca gli avambracci sul pavimento.

Sintomo: ansia

La posizione: il cadavere
Perché funziona: A volte, le posizioni più semplici sono le migliori! Questa è ottima quando l’ansia si impossessa di te, poiché stimola il corpo ad affondare nel pavimento, facendo in modo che sia più facile concentrarsi sulla respirazione.

Come eseguirla:
1. Sdraiati sulla schiena con le gambe dritte, le braccia lungo i fianchi, le mani un po’ separate ed i palmi verso l’alto. Lascia che le tua gambe si aprano, chiudi gli occhi e respira.
2. Permettiti di sentire il peso del tuo corpo sopra il pavimento, dalle piante dei piedi fino alla testa, e libera coscientemente ogni parte del corpo, viso compreso. Rimani così per 5 minuti.
3. Concludi respirando in modo più profondo e poi comincia a muovere le dita delle mani e dei piedi. Ruota sul lato destro e riposa in questa posizione per un momento.

Rendila più semplice: indossa una mascherina od un piccolo asciugamano piegato sugli occhi, oltre ad un asciugamano arrotolato sotto le ginocchia per ottenere un rilassamento ancor più profondo.

Ti è piaciuto quest’articolo? Speriamo di sì! Se conosci qualche altro segreto per combattere i sintomi della menopausa e desideri condividerlo con noi, lasciaci un commento!

Potrebbe interessarti:

Lascia un commento * Campo obbligatorio
Facendo clic su invio, confermo di aver scritto il contenuto nella sua interezza e accetto i Termini e Condizioni
  • Mostra commenti

Funziona

Barbara 22/09/2017

Questa mattina mi sono svegliata con il mal di testa, leggo le mail e inizio a pensare di dover prendere un antidolorifico... Resisto, mi dico, sapendo perfettamente che in genere non passa, anzi. Giro sul web e trovo questo articolo, capita a fagiolo, eseguo e...FUNZIONA!

LA BELLEZZA: UN FARO DI FRONTE ALLA MALATTIA

Laura Campanello è filosofa, consulente pedagogica e addirittura motociclista. Collabora con 27esimaora.corriere.it con piccoli esercizi di felicità. Il suo ultimo libro? “Leggerezza”. Oggi ci parla

MINDFULNESS O L’ARTE DI GODERSI OGNI MOMENTO

Yoga, pilates, meditazione e adesso Mindfulness. Ecco di cosa parleremo oggi! Scopri di più riguardo alla Mindfulness.