IL NOME DI PLUTONE, MERITO DI UNA BAMBINA

IL NOME DI PLUTONE, MERITO DI UNA BAMBINA

Venetia Burney aveva 11 anni quando nel 1930 suggerì il nome Plutone per il pianeta misterioso. Non si parla spesso di lei, nemmeno sui libri di scuola.

Un anno importante il 1930, l’anno un cui venne scoperto un nuovo pianeta, ai confini del sistema solare ma anche l’anno a cui si aggiunge un nuovo personaggio alla squadra dei personaggi di Walt Disney: il mitico Pluto. L’equazione è presto fatta, il nuovo pianeta si chiamerà Pluto, in italiano Plutone. Pensate, c’è di mezzo una bambina, Venetia Burney, per niente interessata ai cartoon, ma invece molto colta per avere solo 11 anni e inoltre già appassionata di astronoma e mitologia.
Infatti la mattina del 14 marzo 1930, ad Oxoford, dove abitava sentendo il nonno leggere della nuova scoperta, sul Times e, interrogata su come avrebbe chiamato il nuovo corpo celeste, non ha dubbi
“Plutone”. La piccola si riferiva però al Dio greco dell’Ade, in grado di rendersi invisibile. Negli anni Venetia non ha mai nascosto il suo disappunto quando sentiva dire che il nome era stato scelto in onore del personaggio di Walt Disney. Del resto il nonno, il professore Falconer Madan, già direttore della Bodleian, la biblioteca più importante della città, si era subito mostrato entusiasta dell’idea della nipote, come pure l’amico astronomo immediatamente informato, che subito telegrafò ai colleghi dell’osservatorio dell’Arizona, dove era stata fatta la scoperta, che condivisero i suoi sentimenti.

La perspicacia di Venetia fu così premiata con ben cinque sterline! La fanciulla crescendo diventò un insegnante, ma non accantonò mai del tutto la sua passione per l’astronomia. Fece una vita tranquilla e morì a più di novanta anni. Sempre in qualche modo legata al suo Pianeta, quando le venne chiesto della sua riqualificazione da Pianeta a Pianeta nano si schernì dicendo che alla sua età la questione la lasciava quasi del tutto indifferente anche se, forse, in fondo avrebbe preferito rimanesse un Pianeta, il suo Pluto.

Potrebbe interessarti:

Lascia un commento * Campo obbligatorio
Facendo clic su invio, confermo di aver scritto il contenuto nella sua interezza e accetto i Termini e Condizioni

TRUCCHI BASICI PER UTILIZZARE IL CELLULARE COME I TUOI NIPOTI

Con questi consigli imparerai a prolungare la durata della batteria e perfino a lavorare online! Otteniamo di più dal nostro cellulare e trasformiamoci negli esperti della generazione digitale.

FACEBOOK: LE COSE DA FARE E QUELLE DA EVITARE

Il galateo dei social media che tutti dobbiamo imparare per evitare imbarazzi a noi stessi e agli altri