IMPRONTE DIGITALI VOCALI E POI?

IMPRONTE DIGITALI VOCALI E POI?

Sistemi di sicurezza sofisticati, anche per lo smartphone.

L’ossessione per la sicurezza non è nuova. Da che mondo e mondo l’uomo ha sviluppato sistemi per difendersi da intrusioni, attacchi nemici o semplicemente dai ficcanaso. Una volta erano ponti levatoi, adesso sono codici numerici. Eppure in questi ultimi anni il gioco è passato a un livello superiore, più impalpabile, perché viaggia sulla rete e insidia tablet, portatili, telefonini. Oggi i predatori si chiamano hacker, i cui sforzi sono tutti rivolti a mandare in tilt sistemi di comunicazione. Rapinano informazioni e le rivendono. Non è dunque un caso che abbiano inventato soluzioni per difendere la privacy, i dati, i numeri di telefono. Nel mio caso, però, penso a cosa ci farebbero con il numero della mia estetista? O di mia sorella? Il punto però è che se riuscissero a penetrare la barriera protettiva, magari potrebbero pure arrivare a informazioni più cruciali, come il numero di conto in banca. E no, allora! Giù le mani da lì. Devo dire che usare il pollice per accendere il mio smartphone, mi conforta. So che nessuno al mondo ha un’impronta uguale alla mia. E poi mi piace. Almeno non mi devo preoccupare di ricordarmi i numeri in sequenza come facevo prima. Si chiama autenticazione biometrica, perché si basa su parametri viali e fisici della persona. La trovo geniale. Fra l’altro pare che un gruppo di ricercatori dell'Università di Berkeley, California, stia studiando l'uso di onde cerebrali per l'autenticazione, come dire che basterà pensare “apriti” e succederà. Fantascienza? Forse, ma viva la telepatia. Comunque, sembra più probabile una soluzione che si basa sul riconoscimento vocale. Perché anche la nostra voce è unica, irripetibile come l’impronta. Allora basterà ordinare “su svegliati!” e lo smartphone si accenderà! Funzionasse così anche mio marito…

Potrebbe interessarti:

Lascia un commento * Campo obbligatorio
Facendo clic su invio, confermo di aver scritto il contenuto nella sua interezza e accetto i Termini e Condizioni
  • Mostra commenti

Innovazione

Giovanna 24/11/2017

Le impronti digitali sono una trovata perfetta...

Simpaticissimo

Federica 06/11/2017

Avete proprio ragione, ma la sicurezza aggiornata è meglio, c'è molta più privacy e serietà.. io la penso così

TRUCCHI BASICI PER UTILIZZARE IL CELLULARE COME I TUOI NIPOTI

Con questi consigli imparerai a prolungare la durata della batteria e perfino a lavorare online! Otteniamo di più dal nostro cellulare e trasformiamoci negli esperti della generazione digitale.

FACEBOOK: LE COSE DA FARE E QUELLE DA EVITARE

Il galateo dei social media che tutti dobbiamo imparare per evitare imbarazzi a noi stessi e agli altri