DAL MONDO ALLA TUA TAVOLA

DAL MONDO ALLA TUA TAVOLA

A Pasqua porta un pizzico di mondo a tavola!

Quando arriva la pasqua è bello portare in tavola ricette della tradizione italiana. Ma le sorprese fanno sempre piacere. Quest’anno proponi ai tuoi invitati qualcosa di nuovo e lasciati ispirare da questo viaggio tra le tradizioni pasquali del mondo in cucina. 

TORTA PASQUALINA

Questa ricetta è un grande classico della nostra cucina per il pranzo di Pasqua. Di origine ligure, la tradizione prevede che le sfoglie siano 33 come gli anni di Cristo. Ma anche con qualcuna in meno, è altrettanto squisita e portarla in tavola è sempre un grande successo.

Ingredienti Per la sfoglia:

600 gr di farina 00; 350 ml di acqua; 1 pizzico di sale; 35 ml di olio evo (circa 3 cucchiai abbondanti).

Per il ripieno:

1 kg di bietole o di spinaci; 500 gr di ricotta vaccina; mezza cipolla; 150 gr di Parmigiano Reggiano; 12 uova; qualche rametto di maggiorana: 150 ml di olio evo; pepe, sale e noce moscata q.b.

Preparazione

Sciogliete il sale nell’acqua, versate la farina in una ciotola capiente, aggiungete l’acqua salata e l’olio. Impastate, finché tutti gli ingredienti non saranno ben amalgamati. A questo punto trasferite il composto su un piano di lavoro leggermente infarinato e continuate a lavorarlo finché non lo sentirete completamente liscio fra le mani. Dividetelo poi in 4 panetti, 2 più grandi e 2 più piccoli, copriteli con un canovaccio e lasciateli riposare per un’ora abbondante. Fate scaldare l’olio in una padella, fate appassire la mezza cipolla tritata e aggiungete gli spinaci e le bietole precedentemente bolliti e scolati per bene. Salate il composto, lasciatelo sul fuoco per pochi minuti, spegnete e una volta tiepido sminuzzatelo. Versatelo poi in una ciotola, aggiungete 2 uova, la maggiorana spezzettata, il pepe, un po’ di sale e 30 gr di Parmigiano Grattugiato e amalgamate. In un’altra ciotola, servendovi di una frusta, mescolate la ricotta con altre 2 uova, 30 gr di Parmigiano, la noce moscata a piacimento fino ad ottenere un composto omogeneo e senza grumi. Ora potete tirare a sfoglia sottilissima i 2 panetti più grandi. Adagiatene prima uno in una teglia e tiratelo filo a farlo trasbordare. Spennellatelo con olio evo, poi adagiatevi il secondo, facendo attenzione che le 2 sfoglie aderiscano perfettamente alla teglia. Versate prima il composto di verdure, poi quello di ricotta. Con un cucchiaio ricavate delle conchette nel composto, uno al centro e le restanti intorno come fosse un fiore. Rompete le restanti uova e adagiate i tuorli nelle conchette. Montate a neve i bianchi, adagiateli sul composto e spolverate con il Parmigiano. Stendete a sfoglia sottilissime i panetti più piccoli e, come fatto prima, adagiatene uno sul composto, spennellate con l’olio e poi ponetevi il secondo. Chiudete i lembi delle 4 sfoglie, spennellate d’olio e infornate a 160° per mezz’ora, alla fine della quale non vi resta che servire.

LA VARIANTE VICTORIA:

per dare un sapore più sorprendente provate a sostituire i porri alle cipolle e aggiungete della noce moscata all’impasto.

DARTOIS AL FORMAGGIO

I dartois sono un piatto di origine francese, semplici e gustose sfogliatine a forma di mezzaluna ripiene di formaggio. Si possono farcire a piacere e servire calde per il pranzo di Pasqua, come antipasto o stuzzichino.

Ingredienti

600 gr di farina 00; 350 ml di acqua; 1 pizzico di sale; 35 ml di olio evo (circa 3 cucchiai abbondanti); semi di cumino e papavero; mandorle tritate; 2 tuorli; 150 gr di formaggio francese tipo Edam.

Preparazione

Sciogliete il sale nell’acqua, versate la farina in una ciotola capiente, aggiungete l’acqua salata e l’olio. Impastate, finché tutti gli ingredienti non saranno ben amalgamati. A questo punto trasferite il composto su un piano di lavoro leggermente infarinato e continuate a lavorarlo finché non lo sentirete completamente liscio fra le mani. Fate un panetto e copritelo con un canovaccio, lasciandolo riposare per un’ora abbondante. Stendete ora la pasta in una sfoglia sottile e ritagliate dalla pasta dei dischetti. Tagliate il formaggio a dischetti un po’ più piccoli e appoggiateli sui dischetti di pasta. Ricoprite poi con un dischetto di pasta chiudendo bene sui bordi. Spennellate i dartois con il tuorlo d’uovo e cospargete con i semi di cumino, papavero e mandorle a scaglie. Cuocete nel forno già caldo a 200° per 15 minuti.

LA VARIANTE VICTORIA:

se volete personalizzare un po’ la ricetta potete scegliere un altro tipo di formaggio a voi gradito tra le specialità di formaggi italiani.

OSTERLAMM

In Germania, il dolce tipico pasquale è rappresentato da questa torta dolce a forma di agnello che viene spolverata di zucchero e cotta in uno stampo d’argilla che conferisce all’Osterlamm uno squisito e invitante profumo.

Ingredienti

100 gr di farina; 75 gr di burro; 2 uova; 40 gr di fecola; rum; sale; 1/2 bustina di vanillina; zucchero a velo; stampo a forma di agnello.

Preparazione

Dopo averlo fatto ammorbidire, montate il burro con lo zucchero, un pizzico di sale fino ad ottenere un composto morbido e spumoso. Aggiungete le uova, una alla volta, poi la mezza bustina di vanillina, il cucchiaino di rhum e alla fine la fecola e alla farina. Amalgamate il tutto facendo attenzione a sciogliere i grumi. Versate il composto nello stampo già imburrato e infarinato e infornate per 40 minuti a 180°. Una volta cotto, lasciate raffreddare la torta prima di sformare. Spolverizzate l’agnello di torta con zucchero a velo e servite.

LA VARIANTE VICTORIA:

per alleggerire, usate la margarina al posto del burro.

UNA SORPRESA ANCHE DA FAIRY

Sperimentare nuove ricette per la tavola pasquale è molto divertente. Ma la quantità di piatti e stoviglie da lavare dopo aver cucinato… può essere una brutta sorpresa. Quella bella invece te la fa il nuovo Fairy Platinum: ha una formula migliorata che garantisce la migliore azione pulente di Fairy fin dal 1° lavaggio. Le caps per lavastoviglie Fairy Platinum puliscono lo sporco ostinato delle tue stoviglie senza bisogno di sciacquare prima, perché combinano il detersivo liquido e in polvere in una sola cap, garantendo un’azione pulente anche nei cicli brevi. Fairy Platinum elimina persino il grasso ostinato fino a 24 ore: infatti non esiste grasso o unto che queste potenti caps non siano in grado di sfidare e, grazie ai loro tensioattivi liquidi, rimuovono dalla lavastoviglie persino il grasso nascosto*. Pensa a quanto tempo risparmiato! Così puoi usarlo per provare nuovi manicaretti usando tutti i piatti e le stoviglie che vuoi. Tanto in cucina hai un assistente davvero brillante: Fairy Platinum.

*Per rimuovere il calcare usa un prodotto specifico per lavastoviglie o un metodo alternativo.

ALFAJORES SANTAFECINOS - DOLCETTI DI SANTA FE

Questi biscottini, che si gustano in Andalusia nei giorni di Pasqua, sono farciti di dulce de leche, ovvero una marmellata di latte che si può fare in casa il giorno prima di utilizzarla.

Ingredienti per circa 20 pezzi

150 gr di farina; 1/2 cucchiaino di sale; 3 tuorli d'uovo; 1 cucchiaino di burro fuso; 150 gr di zucchero a velo; 100 ml di panna. 

Ingredienti per il dulce de leche

500 gr di latte concentrato; 750 ml di latte fresco; 1/2 cucchiaino di bicarbonato di soda; 160 gr zucchero di canna; 4 cucchiai di acqua.

Preparazione per gli alfajores

Scaldate il forno a 180°. In una ciotola impastate lentamente farina, tuorli, sale e burro fuso. Lavorate per circa 10 minuti su di un piano infarinato fino a ottenere un impasto omogeneo ed elastico. Lasciate riposare per circa 10 minuti e poi spianalo a una altezza di circa 2 mm. Ricavatene tante rondelle di 5 cm che metterete su di una placca imburrata e infarinata. Fatele cuocere per 10 minuti e fatele raffreddare. Versate in una terrina lo zucchero a velo e diluitelo con la panna, mescolando bene. Se la glassa non fosse troppo consistente, basta aggiungere zucchero a velo. Inzuppate velocemente in questa glassa metà degli alfajores e appoggiateli poi su della carta oleata. Devono riposare per circa 15 minuti. Spalmate gli altri biscotti con uno strato spesso 1 cm di dulce de leche e uniteli a quelli ricoperti di glassa. Praticamente gli alfajores si presentano con la parte glassata rivolta verso l'alto.

Preparazione per il dulce de leche

Portate a ebollizione il latte concentrato, quello fresco e il bicarbonato mescolando continuamente. In un pentolino dal fondo spesso fate sciogliere lo zucchero con l'acqua e versate lo sciroppo ottenuto nella pentola dove bolle il latte, incorporandolo bene. Continuate la cottura a fuoco basso per circa 1 ora e 1/4, mescolando molto spesso. Vedrete che poco alla volta il latte diventerà untuoso e assumerà un colore marrone ambrato. Versate il dulce de leche così ottenuto in una ciotola di vetro e fatelo raffreddare.

LA VARIANTE VICTORIA:

se usate zucchero di canna e, al posto della panna, yogurt bianco cremoso, gli alfajores saranno più leggeri.

Potrebbe interessarti:

Lascia un commento * Campo obbligatorio
Confermo di essere responsabile di tutto il contenuto caricato e di accettare le regole della Community
  • Mostra commenti

love

marco 12/08/2017

che figata

ottima torta

marinaina 13/04/2017

io sono sarda ma la torta Pasqualina la preparo anche io ogni anno e sostituisce benissimo un secondo

agnello pasquale

12/04/2017

ricetta facile e molto buona, assaggiata una volta in Germania

CUCINA PER INTOLLERANTI AL GLUTINE ED AL LATTOSIO

"Ciao, Maria! Senti, ehm... Sono celiaco ed intollerante al lattosio". Guardi l'invitato con faccia preoccupata e pensi... E adesso, cosa faccio per cena?

UN PICNIC RICERCATO? SÌ LO VOGLIO!

Estate, sole, bel tempo, voglia di uscire, campagna... PICNIC! Ma un picnic a modo, scordati i piatti di plastica e i sandwich asciutti... o umidi. Qui ti diamo alcune idee, consigli e soluzioni per prepare un

Swiffer Dry Starter Kit

Cattura 3 volte di più* peli, capelli e polvere