MENU DA CINEMA

MENU DA CINEMA

Come farsi ispirare da alcuni film, per sorprendere gli amici a cena e poi chiedete loro di indovinare che film stanno gustando.

Come dimenticare la mitica scena in cui Julia Roberts alias Pretty Woman è alle prese con le lumache nel piatto, mentre Richard Gere la scruta con un'aria tra lo stupito e l'appassionato? O le scenografiche e pantagrueliche preparazioni culinarie del cuoco Vatel - Gerard Depardieu (nell'omonimo film) in onore del Re Sole? Insomma, molto spesso il cibo attraversa la vita di tanti personaggi di film famosi, e allora perché non organizzare una serata a tema con gli amici? Dividetevi in squadre e se proprio gli invitati non intuiscono il titolo, potrete lanciare degli indizi. Se poi volete strafare, procuratevi i dvd dei film e guardate al momento giusto la scena relativa alla ricetta: credetemi, diventerete l'idolo dei vostri amici cinefili e non! Ecco allora quattro facili ricette tratte da altrettanti film famosi. Per scoprirne altre, www.mangiarebene.com/marinate/cinema.htm Buona visione e buoni fornelli a tutte!

PASTICCIO DI SALSICCIA
In una scena cruciale di Billy Elliot (2000), quella in cui il padre gli chiede provocatoriamente “Balletto, perché non boxe, football o wrestling?”, la nonna mangiucchia un pasticcio di salsiccia.

Ingredienti per 2 persone
Per la pasta: 250 g farina; 65 g di burro a temperatura ambiente; 1 uovo piccolo; un pizzico di sale; 100 ml acqua.
Per il ripieno: 300 g di pasta di salsiccia.

Preparazione
Prepara con 24 ore di anticipo la pasta, mescolando tutti gli ingredienti in una ciotola capiente. Lavora bene la pasta fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. Forma poi una palla, avvolgila nella pellicola trasparente e falla riposare in frigorifero per un giorno. Il giorno seguente imburra due terrine da forno del diametro di circa 8 cm, foderale con 3/4 della pasta che avrai tirato, con l'aiuto di un mattarello, a uno spessore di circa 1/2 cm e riempile con la pasta di salsiccia. Tira la pasta avanzata in modo da ottenere due cerchi con i quali chiudere le due tortine, schiacciando i bordi con i rebbi di una forchetta per sigillarli bene. Spennella la superficie con del rosso d'uovo e inforna a 180° fino a quando la pasta sarà cotta. Ci vorrà circa un ora. Lascia raffreddare, poi togli con delicatezza le torte dalla loro terrina, rigirale e servile subito.

La Variante Victoria: questa è la ricetta originale ed è sicuramente gustosa ma poco light! Puoi sostituire la salsiccia con del prosciutto cotto tritato. Il risultato è altrettanto gustoso.

SANDWICH DEL PROFESSORE
Dal film A Beautiful Mind (2001), la storia romanzata di John Nash (Russell Crowe), vincitore nel 1994 del Nobel per l'economia nonostante la sua schizofrenia. E il panino è quello che Nash offre a un suo giovane ammiratore che gli chiede di potergli illustrare una sua teoria.

Ingredienti
50 g di tonno sott'olio; 1/2 uovo sodo; cetriolini sottaceto a fettine; 2 cucchiai di maionese al limone;
2 fette di pan carré bianco.

Preparazione
Mescola il tonno con l'uovo sodo tritato e i cetriolini. Spalma le fette di pan carré, a cui avrete tolto i bordi, con abbondante maionese e su ciascuna metti l'impasto di tonno. Richiudi il sandwich.

La Variante Victoria: puoi sbizzarrirti con gli ingredienti, magari vegetariani. Pan carré integrale con zucchine e melanzane grigliate abbinate a fette sottili di tofu, condite con un filo di olio extravergine di oliva.

UOVA STRAPAZZATE E FUNGHI PORCINI
È  una delle ricette proposte dalla protagonista Hortense nel film La Cuoca del Presidente (2012),  ispirato alla vita della cuoca personale del presidente francese François Mitterand. 

Ingredienti per 4 persone 
2 funghi porcini, piccoli e sodi; 4 uova; 80 gr di burro; 1 spicchio di aglio;  prezzemolo tritato; olio extravergine di oliva; sale e pepe. 

Preparazione
Pulisci bene i funghi porcini, togliendo l'eventuale terra con l'aiuto di uno spazzolino. Affettali per il lungo e falli saltare in un tegame dove avrai fatto dorare l'aglio in un po' di olio. Sala, pepa e fai cuocere a fuoco medio per circa 5 minuti, rigirando bene di tanto in tanto. Tienili in caldo. Sciogli 20 g di burro in una padella antiaderente, versaci le uova e cucinale a fuoco moderato. Mescola continuamente con un cucchiaio di legno in modo che non si attacchino al fondo, portando verso il centro le parti che si sono già cotte ai bordi fino a ottenere un composto denso e cremoso. All'ultimo secondo della loro cottura, aggiungi il burro rimasto tagliato in piccoli pezzi e mescola bene. Servi subito con accanto i funghi porcini. 

La Variante Victoria: le uova strapazzate sono eccezionali anche con le patate fritte, sia tagliate sottili da voi, sia quelle surgelate già pronte da friggere. Provate

LE POLPETTE DI FANIS
“Sapori dolci e speziati possono essere mescolati in diverse maniere, combinati assumono sfumature particolari impossibili da trovare se usati da soli”: questo dice il nonno Vassilis a Fanis, e lui, un bel giorno, decide di aggiungere un bel tocco di zenzero alla ricetta classica delle keftedes, le polpette greche, suscitando le ire di tutta la famiglia. Succede nel film Un tocco di zenzero (2003). 

Ingredienti per 4 persone
La mollica di una michetta, intrisa nel latte tiepido e ben strizzata; 500 g di carne tritata; 1 cucchiaio di menta tritata; 1 cipolla piccola tritata; 1 spicchio di aglio tritato; 1 cucchiaino di origano; 1 cucchiaio di aceto di vino bianco; 1 uovo; 1 pizzico di noce moscata; 1 buon pizzico di zenzero; sale e pepe q.b.; farina q.b.; olio di oliva.

Preparazione
Mescola bene la carne tritata con il resto degli ingredienti. Forma delle polpette tonde e non molto grandi che passerai nella farina. In una padella abbastanza grande riscalda l'olio e fai cuocere la carne a fuoco non troppo forte, girandola un paio di volte. Quando le polpette sono belle dorate, adagiale su della carta assorbente in modo da togliere l'unto in eccesso. Sono ottime mangiate fredde accompagnata dallo tzatziki.

La Variante Victoria: hanno tutto il profumo della Grecia. Perché non servirle con una bella insalata di pomodori maturi?

Potrebbe interessarti:

Lascia un commento * Campo obbligatorio
Facendo clic su invio, confermo di aver scritto il contenuto nella sua interezza e accetto i Termini e Condizioni

INTERVISTA A CHEF BARBIERI: "MIA NONNA, LA MUSA DELLA MIA VITA GASTRONOMICA"

Bruno Barbieri, chef pluri-stellato, ha creato un suo stile gastronomico inconfondibile, oltre a essere un vero personaggio. In Victoria 50 ne parliamo vis-à-vis con lui!

A NATALE RISPARMIA TEMPO E DENARO: MENÙ LOW COST!

Per questo Natale, ti proponiamo di risparmiare tempo e denaro, perché non serve esagerare (né far tremare di paura il tuo portafoglio).

Swiffer Dry Starter Kit

Cattura 3 volte di più* peli, capelli e polvere