SOIA, SEITAN E POI? 3 RICETTE VEGANE

SOIA, SEITAN E POI? 3 RICETTE VEGANE

Vengono dall’Oriente con la fama di fare bene alla salute e alla linea. Cosa sono e cosa si può fare, per soddisfare curiosità e gusto.

La soia è ormai un ingrediente di tante cucine declinato nelle sue varie forme, ma del seitan chi non è vegano, o perlomeno vegetariano, ne ha sentito parlare molto poco. Scopriamo un po' le loro caratteristiche:

Soia: appartiene alla famiglia delle Leguminose ed è uno degli alimenti più coltivati nel mondo. Dalla pianta, nata in Cina tremila anni fa, si estraggono farina, latte e olio, da usare puri o come base di tanti prodotti alimentari poveri di grassi, ricchi in proteine. Contieni isoflavoni, fito-estrogeni che possono aiutare la donna a contrastare alcuni effetti negativi della menopausa. Il famoso formaggio ammesso persino dai vegani, il tofu, si fa con il latte di soia.

Seitan: “inventato” dai monaci buddisti, è un alimento altamente proteico ricavato dal glutine del grano tenero o da altri cereali, un vero e proprio concentrato alternativo alle proteine animali. Si ottiene estraendo il glutine dalla farina di frumento. Di aspetto simile alla carne, ha sapore delicato e una consistenza morbida e un po' collosa. Contiene pochi grassi e poche calorie (120 ogni 100 grammi), simili a quelle della carne, senza però i grassi saturi e il colesterolo.

Ecco come gustarli in 3 facili ricette.

 

CARBONARA VEGAN

I colori sono più o meno gli stessi, il sapore è più delicato e le proprietà dei cibi assolutamente più salutari rispetto alla ricetta originale.

Ingredienti

320 g di spaghetti integrali; 200 g di seitan al naturale; 4/5 cucchiai di panna vegetale da cucina; 3 zucchine medie; 1 spicchio di aglio; timo fresco; 1/2 cucchiaino di curcuma; olio extravergine d’oliva; sale; pepe.

Preparazione

Taglia a dadini molto piccoli il seitan. Fai la stessa cosa con le zucchine tagliandole a pezzetti di dimensioni medie. In una padella antiaderente capiente (dovrai poi saltarci anche gli spaghetti) metti un filo di olio e fai rosolare l'aglio. Eliminalo e inizia a far saltare i dadini di seitan aggiungendo il pepe, unisci le zucchine e falle cuocere a fuoco medio. Nel frattempo fai cuocere gli spaghetti e lasciali un paio di minuti indietro di cottura. In una ciotola versa la panna da cucina e aggiungi la curcuma, mescola fino a ottenere un composto omogeneo. Scola gli spaghetti, mettili nella pentola dopo che le zucchine saranno ben cotte, salta il tutto e aggiungi il composto di panna e curcuma. Aggiungi il timo fresco, manteca per bene e servi.

La Variante Victoria: per un piatto unico completo, aggiungi il tofu affumincato al composto di panna e curcuma: è perfetto per i vegani.

 

COTOLETTE DI SEITAN AL SESAMO E ROSMARINO

Gustose e leggere, sicuramente meno caloriche e più sane delle tradizionali di vitello.

Ingredienti

300 g di seitan; 100 g di farina integrale; 50 g di sesamo; 50 g di pangrattato (di pane integrale); 1 rametto di rosmarino; olio di semi di arachidi q.b.; sale q.b.

Preparazione

Prepara la panatura. Trita finemente il rosmarino e mescola un cucchiaino con il pangrattato e i semi di sesamo. Diluisci la farina con circa 1 dl di acqua, in modo da ottenere una pastella non troppo densa. Impana il seitan. Taglialo a fette di circa mezzo centimetro di spessore, asciugalo bene con carta da cucina e passalo prima nella pastella preparata e poi nel composto di pangrattato aromatico. Cuoci le cotolette in abbondante olio di semi di arachidi scaldato in una padella larga e non troppo bassa, friggi le cotolette 2-3 minuti per lato e sgocciolale su carta assorbente da cucina.

Il Consiglio Victoria: portale in tavola con una misticanza condita con una salsina fatta con: salsa di soia, aceto balsamico, un cucchiaino di senape e un pizzico di sale emulsionati in una ciotola a cui aggiungerai a filo 3-4 cucchiai di olio evo.

 

BOCCONCINI DI SOIA CON FINOCCHI

Uno spezzatino con un gusto diverso, esaltato dallo zenzero, che unisce tante verdure per un piatto che stuzzica il palato e che piacerà anche ai non vegani.

Ingredienti

400 g di pomodori pelati; 90 g di bocconcini di soia; 2 finocchi; 2 carote; 1 porro; 1 mazzetto di prezzemolo; 1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato; 2 foglie di alloro; 1 chiodo di garofano; 100 ml di vino rosso; 4 cucchiai di olio evo; sale; pepe bianco; noce moscata.

Preparazione

Trita le foglie del prezzemolo, asciugale e mettile da parte. Metti i gambi del prezzemolo in una pentola con mezzo litro d’acqua, il chiodo di garofano, il porro mondato e affettato, le foglie di alloro; porta a ebollizione e cuoci per 10 minuti. Aggiungi i bocconcini di soia e dopo un minuto di lessatura levali dal fuoco e lasciali in infusione per 10 minuti. Quindi scolali e strizzali bene. Passa finemente al passaverdura i pelati, condisci con poco sale e lo zenzero. Scalda 4 cucchiai d’olio in una casseruola e rosola le carote in rondelle e le cipolle affettate per 10 minuti, a fuoco medio-basso, mescolando spesso. Unisci al soffritto di verdure i bocconcini di soia, sala, fai insaporire per qualche minuto, poi sfuma con il vino. Aggiungi prima i finocchi ridotti in sottili spicchi e dopo 2-3 minuti i pomodori, copri, abbassa la fiamma e prosegui la cottura per 20-25 minuti. Finisci con una macinata di pepe bianco e il prezzemolo.

Il Consiglio Victoria: servi con un purè vegano! La ricetta è quella tradizionale ma il latte è di soia.

Potrebbe interessarti:

Lascia un commento * Campo obbligatorio
Facendo clic su invio, confermo di aver scritto il contenuto nella sua interezza e accetto i Termini e Condizioni
  • Mostra commenti

Gnam

02/04/2017

Mi piace il seitan specie la sera!

Bocconcini

11/04/2016

Ho del tofu posso usarlo al posto dei bocconcini?

wow

06/04/2016

cercavo giusto qualche nuova ricetta da provare con il seitan! grazie :)

CIBI INSOLITI E GUSTOSI DA CUOCERE SUL BARBECUE

Come rendere originali i tuoi pranzi all’aperto? Oltre ai soliti classici, griglia cibi inaspettati: saranno una gustosa sorpresa per tutti!

INSALATE GUSTOSE? ECCO GLI INGREDIENTI DAL MONDO

Sono alla base di una dieta sana ma spesso le insalate hanno sempre lo stesso aspetto e sapore. Ecco come renderle più sfiziose