GRAZIE MILLE, ANZI 3 MILIONI E PIÙ!

GRAZIE MILLE, ANZI 3 MILIONI E PIÙ!

Grazie a tutte per aver sostenuto l’iniziativa acquistando Dash! È anche grazie al vostro aiuto che Dash e Banco Alimentare sono riusciti a distribuire ben 3 milioni di pasti alle persone bisognose.

Sono 3.071.429 per l’esattezza, i pasti distribuiti agli oltre 8.000 enti caritativi della Fondazione Banco Alimentare ONLUS sparsi lungo la penisola, nell’arco di un solo mese.

Questo è stato possibile anche grazie a chi, come voi, ha aderito all’iniziativa lanciata da Dash per il suo 50° anniversario e realizzata in collaborazione con la Fondazione Banco Alimentare ONLUS.

Si è trattato di un progetto sociale importante per combattere la povertà alimentare che, purtroppo, tocca il 7,6% della popolazione italiana*.

È bastato un semplice gesto: l’acquisto di alcuni prodotti Dash. Procter & Gamble infatti, dal 21 febbraio al 6 giugno 2016, per ogni confezione Dash acquistata in promozione con logo Banco Alimentare secondo le modalità indicate nel punto vendita, ha donato a Banco Alimentare la somma equivalente al costo sostenuto per recuperare e distribuire un pasto (pari a 500 gr di alimenti).**

E i risultati, a guardare i numeri, non sono mancati. Amiche di Victoria, siate quindi orgogliose, come lo siamo noi qui in redazione, perché avete contribuito, anche se con poco, a un progetto grande come questo. 

Inoltre, anche se l’iniziativa è finita, potete continuare a sostenere Banco Alimentare nella sua missione contro la povertà alimentare effettuando una donazione diretta visitando il sito www.bancoalimentare.it.


dash

Non poteva che essere così: Dash ha voluto festeggiare i primi 50 anni con un progetto sociale che facesse davvero la differenza nella vita delle persone. I consumatori ci hanno creduto, hanno partecipato e contribuito concretamente all’iniziativa. Bel riconoscimento, perché questo è un segno tangibile della loro fiducia nei confronti di un marchio arrivato in Italia sul finire del 1965 e cresciuto accanto a loro.

“Siamo orgogliosi di aver raggiunto un risultato così importante e di aver dato il nostro contributo per sostenere concretamente le famiglie italiane in difficoltà -. ha dichiarato Francesca De Palma, Responsabile Relazioni Esterne Fabric and Home Care per l’Europa del Sud di Procter & Gamble - In occasione di un’ importante celebrazione come il 50° anniversario di Dash, abbiamo scelto di rinnovare il nostro impegno per mettere ancora una volta la fiducia di milioni di consumatori che comprano Dash al servizio di una grande causa. Un grazie sentito è rivolto ai tutti i consumatori che, insieme a noi, hanno creduto in questa campagna e l‘hanno sostenuta”.

A parte il contributo economico concreto, possiamo dire che Dash, ha fatto da cassa di risonanza e ha amplificato la voce di una delle Fondazioni più attive. Ecco infatti cosa ha dichiarato Marco Lucchini, Direttore Generale Fondazione Banco Alimentare Onlus: “Ringraziamo Procter & Gamble della possibilità che ci ha regalato di entrare nelle case di tanti italiani che si sono dimostrati, ancora una volta, un popolo generoso e attento ai problemi degli ultimi. Grazie alla campagna Dash abbiamo avuto la possibilità di sostenere con ancora maggiore efficacia le strutture caritative che ogni giorno aiutano le famiglie a rispondere in modo adeguato al proprio fabbisogno alimentare”.

Approfittiamo per ricordare che la Fondazione Banco Alimentare ONLUS coordina e guida la Rete Banco Alimentare promuovendo il recupero delle eccedenze alimentari da diversi settori

quali la ristorazione, l’industria alimentare, la Grande Distribuzione Organizzata e da Collette Alimentari, occupandosi in prima persona della ridistribuzione di cibo alle oltre 8.000 strutture caritative in tutta Italia. Un impegno rivolto ai bisogni veri, di sostanza, della gente.

 

UNA STORIA DI IMPEGNO SOCIALE: DASH NON SI SMENTISCE MAI

Forse qualcuna se lo ricorda, forse no, ecco quindi un breve riassunto delle innumerevoli iniziative sociali degli ultimi 25 anni.

Negli anni ‘80, Dash è stato la prima marca ad abbracciare una causa sociale con una serie di iniziative benefiche che vanno dalla creazione di scuole e somministrazione di vaccini in Africa, ad aiuti concreti ai bambini negli ospedali italiani.

Esordisce anche con “Dash Missione Bontà” che prosegue negli anni successivi con una serie di iniziative tutte accomunate dalla volontà di migliorare la vita dei più piccoli, con la consapevolezza che i bambini di oggi saranno gli uomini di domani.

Anni ‘90: Indimenticabile “Missione Bontà – 1.000 lire per un mattone”, grazie alla quale sono stati raccolti quasi 3 miliardi di vecchie lire per la realizzazione di un villaggio scolastico in Kenia. 

E ancora, nel 1992, “Missione Bontà – Mille lire per un aiuto” pensata per garantire assistenza di base, programmi di educazione sanitaria e alimentare, acqua pulita e autoveicoli in Etiopia;

Nel 1997: “Missione Bontà – Scuola per Angola” realizzato in collaborazione con l’Unicef dà vita a un progetto di alfabetizzazione nelle province di Luanda e Benguela.

Nel 1999: Missione Bontà, approda in Italia con il progetto Ospedale Amico, realizzato in collaborazione con l’Associazione per il bambino in ospedale (ABIO) e con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei bambini ricoverati, offrendo loro assistenza, ambienti accoglienti e supporto psicologico.

Nell’ottobre del 2001: parte la quinta Missione Bontà: “Un aiuto per crescere“ che si svolge sotto il patronato del Presidente della Repubblica, del ministero del Lavoro e con la collaborazione di Unicef. L’iniziativa, realizzata in Italia, ha a cuore il mondo dell’infanzia per dare un contributo ai bambini più bisognosi, in particolare quelli che soffrono di problemi di salute e di disagio sociale.

 

IL PERCORSO DI SOLIDARIETA' DI DASH CONTINUA CON NUOVE TAPPE IMPORTANTI

Nel 2009: “Missione Bontà per l’Ospedale dell’Aquila” sempre in collaborazione con Fondazione ABIO Italia Onlus;

Nel 2010: “Lotta contro il tetano neonatale in Tanzania”, qui l’impegno di Missione Bontà si unisce alle forze di Unicef

Nel 2012: “Idee per le mamme. Per un Paese a misura di famiglia”, l’iniziativa che dimostra l’impegno di Dash in difesa della comunità, qui infatti si propone di fornire un aiuto concreto alle mamme in Italia, diffondendo e sostenendo dei progetti che contribuiscono a migliorare ogni giorno la loro vita e dare un supporto concreto alla genitorialità.

25 anni di impegno totale dunque e di partecipazione alla vita delle persone: non è un caso che Dash sia stato in grado di costruire con gli Italiani un rapporto di fiducia e vicinanza. E ancora si vede e si sente.

 

*Fonte: Istat – “La povertà in Italia anno 2015” – 14 luglio 2016.

**secondo uno standard adottato dalla “Federation Francaise des Banques Alimentaires”, 500 gr di eccedenze alimentari corrispondono convenzionalmente a “un pasto”.

Potrebbe interessarti:

Lascia un commento * Campo obbligatorio
Facendo clic su invio, confermo di aver scritto il contenuto nella sua interezza e accetto i Termini e Condizioni

HAI RICEVUTO LA NOSTRA OFFERTA SPECIALE?

Scopri subito come usufruire dell’offerta a te dedicata

11 TRUCCHI PER RISPARMIARE IN CASA

Adesso basta: tra le feste ed i saldi, è arrivato il momento di arginare le spese! Ecco i nostri trucchi più efficaci.

Dash PODS 3in1

Lava, smacchia e dà brillantezza ai capi