SUA MAESTÀ, IL GATTO!

SUA MAESTÀ, IL GATTO!

Quando lo scrittore Robert Anson Heinlein scrisse “Le donne e i gatti faranno ciò che vogliono. Gli uomini e i cani dovrebbero rilassarsi e abituarsi all’idea” di certo affermò una verità inconfutabile.

Quando lo scrittore Robert Anson Heinlein scrisse “Le donne e i gatti faranno ciò che vogliono. Gli uomini e i cani dovrebbero rilassarsi e abituarsi all’idea” di certo affermò una verità inconfutabile. Perché un gatto non accetterà mai di farsi addomesticare, piuttosto con lui si discute e si reimpostano le regole della convivenza, proprio come è doveroso con il parente più prossimo del re leone.

È sempre stato così, da quando il gatto libico che viveva nella valle del Nilo, dopo 50 milioni di storia alle spalle, decise di avvicinarsi all’uomo. Pare che lo avesse fatto per pura convenienza: gli umani gli garantivano granai dove cacciare prede facili, i topi, e reverenze regali. Gli antichi Egizi, infatti, ne furono così ammaliati da considerarli una divinità. Da quel momento in poi i gatti conquistarono tutti i popoli e ancora oggi continuano a essere amati e vezzeggiati nel mondo.

Ma come resistere ai nostri amici pelosi?

Non è forse appagante sentire le loro fusa o vederli giocare con qualsiasi cosa capiti a tiro? Un filo, una pallina di carta e persino la coda che con un rumore sospetto si ingrossa in segno di allerta. Perché il bello del gatto sta proprio nel suo sapersi trasformare da essere “coccoloso” a piccolo leoncino che non teme di ficcarsi ovunque. Quante volte, infatti, troviamo il nostro gatto nell’armadio o nel tentativo di entrare nell’oblò della lavatrice o in valigia! Insomma, con Micio bisogna venire a patti ma è anche vero che lui ci ricambia con un affetto sornione e regale. Certo non andrà in escandescenza come il cane quando rientriamo in casa, ma ci farà capire, strusciandosi sulle gambe, quanto sia felice di vederci: e che gratificazione per noi che sua maestà ci degni del suo affetto! 

Quando il cugino del re della savana vive in casa nostra.

I gatti hanno ancora molto in comune con i felini come tigri e leoni. Ecco perché loro hanno bisogno di un ambiente che li faccia sentire ancora “selvaggi” e noi di stabilire delle regole per una convivenza felice. 

1. GLI SPAZI SÌ E QUELLI NO

Possiamo anche concedergli il divano, il letto, le sedie per dormire e acciambellarsi ma per affilarsi le unghie, sin da piccoli, educhiamoli a utilizzare il tiragraffi. Ai loro occhi apparirà come un albero su cui arrampicarsi ogni volta che vorranno! 

2. LE PULIZIE SUE E NOSTRE

Che il gatto sia pulitissimo, si vede dalle ore che passa a leccarsi e di come vada fiero del pelo lucente e morbido. Ma è pur vero che il pelo svolazza ovunque, visto che il nostro gatto ama passeggiare sopra i mobili o saltare da una mensola all’altra per poi fermarsi a rimirare la casa dall’alto di un ripiano. Anche in questo caso meglio essere attrezzate di scopa Swiffer per catturare e intrappolare peli, capelli e polvere 3 volte di più di una scopa tradizionale. Per le altre superfici anche quelle difficili da raggiungere, ci pensa Swiffer Duster XXL che, con il suo manico allungabile, assicura di rimuovere la polvere anche dai ripiani alti dove si rifugiano i nostri gatti. 

3. GLI STESSI CIBI? MAI!

I gatti sono attratti dal nostro cibo tant’è che quando cuciniamo ci guardano e si leccano i baffi senza sosta. Ma la cosa migliore è non cedere e nutrirli con alimenti specifici a base di: carboidrati, per dare loro energia immediata; proteine, importanti per la crescita, e ossigenare il sangue; grassi, che rappresentano le loro riserve energetiche; vitamine e minerali, utili per la formazione di ossa, denti e per regolare l’equilibrio dell’acqua. Tra tutti i formati e prodotti disponibili, consigliamo Whiskas Staccetti, bocconcini di carne teneri e completi di tutti i nutrienti essenziali senza coloranti o conservanti artificiali aggiunti. 

ALIMENTI ASSOLUTAMENTE DA EVITARE 

CIOCCOLATO Contiene teombrina, uno stimolante cardiaco che in grandi dosi può causare un infarto. 

CARNE SALATA L’alta concentrazione di sodio difficile da assimilare può provocare vomito, diarrea e problemi digestivi. 

OSSA DI UCCELLO O SPINE Possono andare di traverso, ostruire l’intestino o provocare ferite. 

CAFFEINA Accelera il sistema cardiaco e nervoso, provocando tachicardia. 

ALCOL, CIPOLLA E AGLIO Sono tossici. 

ALIMENTI GRASSI E CONDIMENTI Sono troppo pesanti da digerire. 

LATTE Va bene da cuccioli, ma da adulti i gatti sono intolleranti. 

DOLCI Sono molto dannosi per i denti e possono causare sovrappeso.

Ti è piaciuto questo articolo? Clicca su "Mi piace" o lascia un commento! Hai un gatto a casa? Come si chiama e come si comporta? Raccontacelo in un commento!

 

 

 

Potrebbe interessarti:

Lascia un commento * Campo obbligatorio
Facendo clic su invio, confermo di aver scritto il contenuto nella sua interezza e accetto i Termini e Condizioni
  • Mostra commenti

lor signori

30/07/2018

Nella mia casa vivono 4 gatti. Uno il privilegiato entra in casa e si sente il padrone (è stato il primo) gli altri me li sono trovati in giardino e hanno le loro residenze chi sulle scale (ceste in ogni dove) chi nella casetta degli attrezzi in giardino. Sono del tutto autonomi e meravigliosi. Hoi sempre avuto cani e non avrei mai pensato di trovare nei gatti lo stesso affetto. Gli animali, qualsiasi animale, sentono se sono amati e ridanno per 1000 quello che ricevono.

Terry

Teresa 04/07/2018

Ho sempre avuto dei cani. Da qualche settimana ho una gatta di nome misya, che dire e dolcissima affettuosa. Pensavo che i gatti fossero un po scontrosi rispetto ai cani, invece mi sono ricreduta.

il gatto

13/06/2018

Lo disse L. da Vinci, pure il più piccolo dei felini, il gatto, è un capolavoro. Di eleganza, di grazia, di indipendenza, di simpatia, di forza, di allegria, di vanità, di opportunismo, di dolcezza, di libertà, e noi animali su due zampe, umili servitori in cambio di fusa e un pò di coccole.

6 DOMANDE DA FARSI PRIMA DI PRENDERE UN ANIMALE

Quando i tuoi figli traslocano, un nuovo compagno può aiutarti a farti sentire piena di vita; tuttavia, non impegnarti prima di averci pensato bene!

TRUCCHI PER PULIRE ZONE COMPLICATE

Non c’è bisogno di spezzarsi la schiena quando bisogna spolverare o rimuovere lo sporco da posti scomodi. Qui troverai alcune idee intelligenti per affrontare i lavori più complicati e le zone più difficili, in

Swiffer Dry Starter Kit

Cattura 3 volte di più* peli, capelli e polvere