ECCO CHI SONO LE DONNE OVER 50 CHE HANNO GIA’ DETTO ADDIO AGLI STEREOTIPI

ECCO CHI SONO LE DONNE OVER 50 CHE HANNO GIA’ DETTO ADDIO AGLI STEREOTIPI

L’età è uno stato mentale. Lo insegnano le storie delle donne over 50 che concorrono per il Premio Victoria.

L’età è uno stato mentale. Lo insegnano le storie delle donne over 50 che concorrono per il Premio Victoria, il riconoscimento promosso Victoria che sarà consegnato domenica 9 settembre al Teatro dell’Arte di Milano alle 18 in occasione dell’evento «La vita è adesso. Donne Over50 non fatevi fermare» ospitato nell’ambito de «Il Tempo delle Donne», la kermesse organizzata da Corriere della Sera per riflettere sulle donne del nostro tempo.

Il Premio è dedicato a chi ha osato riprendere in mano un sogno di gioventù o inventarsene uno nuovo, rompendo lo stereotipo del «non si fa a questa età». Perché essere una «over» non significa solo andare in pensione e occuparsi dei nipotini, ma può significare molto altro: tutto ciò che si desidera, purché si abbia la voglia di provare a essere felici al di là delle briglie e dei condizionamenti sociali.

Guarda i video con le loro storie e vota la tua favorita!

 Tempo

Tutte le candidate al premio hanno un'idea molto personale e aperta della vita e dell'età, pensano, ognuna a suo modo, che la maturità non segua una ricetta precostituita, ma che anzi possa offrire molte strade nuove, impensate, sfacciate e imprevedibili. Opportunità da cogliere con coraggio per realizzare i sogni anche quando si penserebbe di essere fuori tempo massimo. Donne come noi, come tutte, ma che sono state capaci di scelte straordinarie. Le incontrerete al Tempo delle Donne. 

Vale tutto, l'importante è che dentro ci sia la voglia di provare a essere felici al di là delle briglie e dei condizionamenti. E magari di diventare anche fonte di ispirazione per altre donne, e altri uomini. Eccone un riassunto, clicca sul link per vedere il video della loro storia e votare la tua favorita.

Sandra, neurologa ospedaliera, marito e due due figlie, appena andata in pensione ha tirato fuori il suo desiderio segreto e ora suona il violoncello e fa concerti con un’orchestra amatoriale.  SCOPRI DI PIU.

Costanza, è rimasta vedova da giovane con due bambini piccoli e li ha tirati su facendo l’infermiera professionale: superati i 50, cresciuti i figli, e ora in pensione, viaggia da sola in tutto il mondo, dall’India, all’Islanda, all’Uganda.  SCOPRI DI PIU.

Benedetta, clamorosa top model per caso negli anni 60/70, quattro figli da due mariti andati per la loro strada, una lunga esperienza a insegnare discipline della moda in università pubbliche e private, dopo i 60 è tornata in passerella e oggi è anche protagonista di una campagna per un importante marchio di accessori. SCOPRI DI PIU.

Massimilla, divorziata con tre figli, è stata impiegata in banca (per poco) e magistrato del lavoro (per trent’anni), ma intorno ai 50 ha incontrato la teoria di Moshe Feldenkrais, ha fatto il corso per diventare insegnante, ha fondato un’associazione  e da quando è in pensione si occupa solo di dare un nuovo benessere a chi ne ha bisogno. SCOPRI DI PIU.

Carolina, attaccante, allenatrice e cronista sportiva, a cinquant’anni è stata la prima donna a essere inserita nella Hall of Fame del Calcio italiano. A 52 si è trasferita oltreoceano ad allenare la Nazionale di Trinidad e Tobago, ma a luglio scorso è tornata in Italia, come coach del neonato Milan femminile, in serie A. SCOPRI DI PIU.

Mariagrazia Di Lauro è la proprietaria della Masseria Potenti. Nata a Manduria, il paese del Primitivo, ha lasciato la sua Puglia per Milano ma vi ha poi fatto ritorno con la sua famiglia. SCOPRI DI PIU.

 

Potrebbe interessarti:

Lascia un commento * Campo obbligatorio
Facendo clic su invio, confermo di aver scritto il contenuto nella sua interezza e accetto i Termini e Condizioni

REGALI Il bello di dire “è pensato per te”

Cosa c’è davvero dietro un regalo? Il pensiero che hai avuto prima di sceglierlo, l’attenzione con cui ti sei sintonizzato ai gusti di chi lo riceve.

“SOFIA, LA VITA PUÒ NON ESSERE FASHION”

Scopri la storia di Sofia, una delle tante donne che soffrono in silenzio, sopportando maltrattamenti difficili da credere proprio dalla persona che amavano e di cui si fidavano.