MINIGONNA, MON AMOUR!

MINIGONNA, MON AMOUR!

La storia di un capo che ha segnato un epoca, ma ha segnato anche noi. Anche se alla nostra età non la mettiamo più, ci ispira ancora tanto affetto.

Adesso vediamo uscire le nostre figlie e nipoti con shorts cortissimi, abitini svolazzanti a metà coscia, canottiere scollatissime anche in pieno inverno. È normale, ma non era per nulla così quando nei primi anni ’60 Mary Quant tagliò drasticamente le gonne, tanto da rendere necessari i collant per non mostrare troppo le gambe. Due grandi rivoluzioni della moda che hanno segnato un epoca. La minigonna, da Londra, dove era nata, fu esportata in tutto il mondo con enorme successo e divenne, alla fine del decennio, un simbolo della rivoluzione giovanile. E con lei appunto i collant di ogni genere e tipo: pizzo, decorati, persino in lurex, che fecero sembrare anacronistiche le calze color carne usate fino ad allora (e meno male! dovrebbero essere vietate dalla legge!). E non finisce qui! Con l’arrivo della minigonna anche le scarpe si adeguano, Roger Vivier (marchio riportato in auge da qualche anno da Della Valle) inventa stivaletti in stoffa da coordinare con la minigonna. In alternativa ecco ogni tipo di stivale, in camoscio, daino, con fibbie o infinite stringhe incrociate, arrivano al ginocchio o lo superano rievocando l’epoca edoardiana. Vi dice qualcosa? Sono esattamente gli stessi modelli che vediamo adesso in giro! Ma niente rimpianti! Anche se non più giovanissime, possiamo ancora osare la gonna sopra il ginocchio (no mini) se ben “calibrata”. Ideali gli abiti a sacchetto da indossare con i leggings neri, oppure una gonna scozzese con dolcevita in tinta unita e collant super coprenti. College piatte o stivali sotto il ginocchio, semplici, alla cavallerizza, neri, o scarpa/stivaletto che si ferma alla caviglia, super semplice, bassa (evitare come la peste i tronchetti donna celebri negli anni 80!). Ovviamente solo per chi ha gambe all’altezza della situazione. Le altre si accontentino di rispolverare con ironia e sorriso le vecchie foto… si può stare bene anche senza Mini se la vita è Maxi!

Potrebbe interessarti:

Lascia un commento * Campo obbligatorio
Facendo clic su invio, confermo di aver scritto il contenuto nella sua interezza e accetto i Termini e Condizioni
  • Mostra commenti

Minigonne

Clamass 05/02/2016

Ho letto i commenti se avete 50 anni e più e siete delle belle donne ,non sminuitevi anzi ...non dico certo la gonna inguinale ma sopra il ginocchio fresca e giovanile non vi rende ridicole.autostima.tutto è concesso sempre nei limiti ovviamente. Ciao belle donne

Minigonna

Clamass 05/02/2016

Ad esser sincera un bel vestito semplice sopra il ginocchio lo metto ...capite che dal 97 dopo un brutto incidente non le ho più messe.ora con i scaldamuscoli o stivali che non fanno vedere ne cicatrice ne che e un po storta io le metto solo d inverno

Minigonna

08/12/2015

Che bel ricordo... ora mi tocca indossare leggings pantaloni gonne sotto il ginocchio si sa ogni età ha la sua moda,

CARA MINIGONNA

grazia83 25/11/2015

Leggendo questo articolo sono ritornata con la mente a quegli anni. Che bei tempi, già la minigonna era una conquista

I SEGRETI PER ORGANIZZARE IL MATRIMONIO DELL'ANNO

Suonano le campane a festa! Prendi nota dei dettagli che funzionano meglio (e di quelli che è meglio evitare) per una celebrazione di questo tipo.

CAMBIO DEGLI ARMADI? NO, DI STILE PER TE E PER LUI!

Il modo di vestirsi cambia con gli anni, ma in meglio. E se ringiovanissi un po’ sia il tuo che il suo look? Ecco alcuni consigli per cominciare oggi stesso!