QUANTA MODA IN 50 ANNI!

QUANTA MODA IN 50 ANNI!

Quanta storia, stili e vicende sono trascorsi. E quanti bucati sono passati dalla lavatrice! Per fortuna Dash non smette mai di reinventarsi.

Da quanti capi ci siamo fatte sedurre in questo mezzo secolo. Hanno scandito passaggi epocali, dalla adolescenza all’età della ragione, fino a quella della pazienza. Alcuni di questi abiti restano ancora nell’armadio, altri chissà che fine hanno fatto? Altri ci vengono chiesti in prestito, senza mai più essere restituiti dalle giovani donne di casa. Ogni epoca e ogni stagione ha portato novità o rivisitazioni, il bello è che ci siamo sempre concesse qualcosa in più. Per noi stesse e per la famiglia. Dunque, giusto per celebrare un po’ il nostro amarcord personale, facciamo un salto nei periodi più stimolanti nel campo della moda che anche oggi non smette di stuzzicare la nostra attenzione.

 

interna_70

Infatti tornano e ritornano sulle passerelle con i capi iconici. Primi fra tutti gli abitini ad A, bellissimi anche d’estate e che stanno bene a tutte. In crepe, in maglia, e poi in cotone, piqué, unica tinta o fantasia, sempre perfetti. Poi i mitici jeans a zampa d’elefante, le camicie e le bluse bianche con pizzi e volants, gli abiti a fiorellini modello Woodstock, gli stivali in camoscio, le borse con le frange, i mocassini con la fibbia e con il tacco grosso. Tutto ancora terribilmente trendy.

 

interna_80

Ci hanno viste con le spalline/spallone, con oro, glitter, paillettes, fuseaux e tutto quello che di più scintillante e ridondante si possa immaginare. Tanta fuffa, spesso poco stile. Tuttavia quanto ci piacevano, o no?

 

interna_90

Solo nero, forme geometriche, severità e rigore. Molto chic, forse un po’ triste. Ma dopo il chiasso degli anni precedenti, il rigore è stato un sollievo. E poi il nero non tramonta mai, dimagrisce!

 

interna_2000

Da qui si riprende possesso del colore, delle fantasie e, nonostante la crisi, della leggerezza. Non si dice infatti che nei periodi bui le gonne si accorciano e il rossetto si fa più rosso? Eccoci qui in pieno Technicolor modaiolo contro il grigiore o il tiepido pallore del momento. E dura ancora. Questa estate per esempio oro e argento, stampe caraibiche e giungla, soprattutto per gli accessori. Così tanto per esorcizzare e ritrovare il buonumore.

 

Bucati? Di media sono 15.000!

Un calcolo approssimativo ci dice che in 50 anni mediamente una famiglia italiana fa circa 15.000 bucati. Ovvio che dipende da quanti alla settimana e soprattutto dai componenti in famiglia. Da quando si era ragazzine difficile fare il conto esatto.

Comunque è un fatto che molte delle famiglie italiane hanno sempre contato su Dash, presente e attivo da mezzo secolo appunto. E molto apprezzato. Forse perché in tutto questo tempo Dash è cambiato pur rimanendo lo stesso. Sì, perché la promessa di un bucato impeccabile l’ha sempre mantenuta e ancora lo fa: questo succede fin dagli esordi del mitico fustino. Eppure si è evoluto, perché sono cambiate le abitudini delle donne, le esigenze, i bisogni.

 

Dash ha quindi cambiato formato e formula, così come noi abbiamo cambiato stile e modo di vestire.

È diventato scatoletta per praticità, liquido per ottimizzare il lavaggio, si è concentrato in Pods, (le Dash Pods 3in1), per concentrare la forza di 3 azioni in un solo prodotto che lava, smacchia e dona brillantezza a ogni capo. In pratica risparmio di tempo e denaro sono assicurati, visto che non c’è più bisogno di tanti prodotti diversi (che per altro affollano il bagno) e visto che le occasioni per dedicarci a ciò che ci piace si sono moltiplicate.

Poi c’è anche l’aspetto emotivo, Dash c’era quando si era bambine e spesso i ricordi più belli sono legati alla vita famigliare, ma anche a quel maglione, camicetta indossata al primo appuntamento o al primo giorno di lavoro. Non è vero?

Potrebbe interessarti:

Lascia un commento * Campo obbligatorio
Facendo clic su invio, confermo di aver scritto il contenuto nella sua interezza e accetto i Termini e Condizioni
  • Mostra commenti

Ricordi

Beatrice 09/04/2018

C'è modo di avere il fustino 1966 !! Mi ricorda la mia mamma quando era finito il detersivo me lo dava X mettere i giochi

Vorrei

Melissa 01/09/2017

Come posso ricevere il fustino di Dash mi ricorda la mia infanzia quando la mia dolce mamma mi metteva le costruzioni dentro

I SEGRETI PER ORGANIZZARE IL MATRIMONIO DELL'ANNO

Suonano le campane a festa! Prendi nota dei dettagli che funzionano meglio (e di quelli che è meglio evitare) per una celebrazione di questo tipo.

CAMBIO DEGLI ARMADI? NO, DI STILE PER TE E PER LUI!

Il modo di vestirsi cambia con gli anni, ma in meglio. E se ringiovanissi un po’ sia il tuo che il suo look? Ecco alcuni consigli per cominciare oggi stesso!

Dash PODS 3in1

Lava, smacchia e dà brillantezza ai capi