5 SPA FUORI DAL SOLITO

5 SPA FUORI DAL SOLITO

Una volta era impensabile, fra famiglia e lavoro. Ora si può fare senza preavviso. Anche perché i ponti primaverili sono alle porte! Entriamo nel benessere.

Care amiche di Victoria, in un certo senso questa nostra età cosiddetta matura, per me, è una liberazione. Da impegni e orari, scadenze strette e obblighi familiari. Il bello è che, se lo decido, mi prendo qualche giorno con il marito - se vuole - o con le amiche, per dedicarlo al benessere. Ho raccolto qualche idea ed ecco una selezione di 5 SPA fuori dal solito. Non si sa mai, magari vi lasciate tentare anche voi.

Hotel La Perla, Corvara (BZ)

Il posto delle favole. Un hotel dove il tempo sembra essersi fermato. Una casa super accogliente in stile tirolese dove tutto evoca tradizione e armonia. In tutti i sensi. Dai proprietari/manager, ospiti straordinari, alle magnifiche stube del bar e ristoranti, ai mobili in legno delle camere romantiche, intime e confortevoli. In perfetto trend la SPA si prende cura dell’ospite secondo natura. Natura come energia vitale dove immergersi totalmente, appropriandosi in modo discreto anche dei suoi “frutti” migliori. In questo caso pietre dolomitiche, radici, piante tutti ingredienti fondamentali dei trattamenti della SPA, un luogo dove il corpo si concilia con il silenzio e ritrova il suo equilibrio. Quindi niente macchine o strumenti da hoc, solo le mani dei professionisti più seri per rigenerarsi in totale relax. Da provare il massaggio alla schiena (l’ho fatto!) con legni di cirmolo profumatissimi o al miele, tutto rigorosamente sudtirolese. Un vero sogno che diventa realtà.

Hotel Milano, Bratto (BG)

Vi piacerebbe fare un bagno in una tinozza in legno, piazzata al centro di una bellissima stanza con una magnifica vista sulle montagne e i boschi? Se la risposta è sì, questo raffinato ed essenziale albergo è il posto che fa per voi. A suggerirmela è stata una mia amica architetto che, avendoci passato qualche giorno, è rimasta colpita dall’architettura minimal della struttura, dove i leit motiv sono legno e luce. Un ambientazione perfetta, quindi, capace di toccare le corde più profonde dell’intimo. Stessa cosa vale per la SPA, dove sempre la mia amica mi ha suggerito di provare un trattamento speciale chiamato “Oro Bianco”. Si tratta di passare un’ora completamente ricoperte di una sabbia finissima bianca, di origine minerale, simile al borotalco. Una sabbia davvero virtuosa perché non solo riesce ad assorbire tutte le tossine contenute nella pelle e nel corpo, ma stimola anche il circolo linfatico. Non sarà un caso, infatti, che sia diventata la prima BIO SPA Certificata al mondo. Io, intanto, ho prenotato!

Park Hotel dei Cappuccini, Gubbio (PG)

Un antico monastero dove quiete e pace si respirano ancora in maniera tangibile, anche per la location: immerso in un magnifico parco, ma vicino al centro. Qui Marc Messeguè, figlio del celebre Maurice, si prende cura di tutto e l’aspetto nutrizionale è la prima cosa. Una dieta disegnata su misura, equilibrata e facile dove anche le tisane sono studiate per ogni ospite. Nella SPA, dicono che il Top dei top sia la cabina Raxul, una SPA in miniatura, dove rigenerare la pelle. Dopo avere sottoposto il corpo ad una leggera esfoliazione e poi averlo ricoperto di impacchi (fanghi, argille, o addirittura cioccolato) si alternano cicli “secchi” a cicli “umidi” di vapore, e per finire il massaggio delle piogge tropicali. Un vero paradiso, insomma, per la nostra epidermide. Neanche a dirlo il luogo stimola anche una certa Spiritualità. San Francesco qui era di casa …

Tenuta Moreno Masseria & SPA (BR)

Esperienza diretta, ho avuto la fortuna di passarci qualche giorno due anni fa. È un’antica masseria del ‘700, a pochi chilometri dal mare, nel paese di Mesagne. Qui lo sguardo spazia sulla magica armonia della tipica campagna pugliese, con i suoi affascinanti ulivi dai tronchi contorti simbolo di forza e vita. Un luogo dove profumi e colori, tipicamente mediterranei, si fondono nella struttura dell’hotel e nella SPA, realizzata con materiali naturali e contraddistinta da ampie vetrate, con vista panoramica sull’aranceto e sulla piscina scavata nella roccia. Su questo trend a chilometro zero, va da sé che i protagonisti del benessere siano i prodotti del territorio concepiti nel rispetto dell’ambiente e con proprietà benefiche garantite:l’olio extravergine di oliva proveniente dalla vicina riserva marina di Torre Guaceto, la lavanda, il rosmarino, gli agrumi. La filosofia di "Moreno SPA", si basa infatti sul benessere naturale e olistico, ispirandosi ad una visione globale dell'individuo, per soddisfarne le diverse esigenze. Da provare il massaggio con gli “shcantareddi” - piccoli sassi arrotondati opportunamente raffreddati – per rigenerare il corpo e lo spirito. Alla fine vi sentirete persino in grado di ballare la famosa “Taranta”!

Hotel Signum, Isola di Salina, Eolie (ME)

Che ne dite di qualche girono in un luogo Patrimonio dell’Unesco? Le sette piccole sorelle del mare tirreno sono sicuramente tra le isole più affascinanti al mondo. Il meglio della Sicilia, dai vulcani (Stromboli e Vulcano) alle colture, ai fiori, ai colori, alle essenze, passando per il delizioso cibo. Questo Hotel di charme si trova nell’isola più “completa” (formata da sei antichi vulcani) dove si passa da un estremo all’altro in pochi chilometri. La macchia mediterranea si fonde con le felci, il mare tocca il cielo e i profumi inebrianti sono quelli delgelsomino, fico d’india, arancio, limone e poi malvasia e cappero, tipici dell’isola. Tutti ingredienti utilizzati per i trattamenti in SPA. Una delizia per la pelle, per l’olfatto, per i sensi tutti, che trovano il piacere completo all’aperto. Una fonte naturale di acqua geotermica alimenta infatti il percorso benessere, con la passeggiata flebologica, lagrande vasca idromassaggio, le piscine e la stufa di vapore, collocata in un “thalos”, una fedele ricostruzione dell’antica stufa termale micenea delle terme di San Calogero a Lipari, la più grande delle isole Eolie e il capoluogo. Cosa chiedere di più? Il cibo appunto! Martina Caruso, chef del Signum, non ancora trentenne ha appena ricevuto una stella Michelin. Partirei subito!

Potrebbe interessarti:

Lascia un commento * Campo obbligatorio
Confermo di essere responsabile di tutto il contenuto caricato e di accettare le regole della Community
  • Mostra commenti

Relax

06/04/2016

Bello potersi rilassare e coccolare in località piacevoli da visitare .

9 CITTÀ DAL MONDO PER AMANTI DELLA GASTRONOMIA

Ti piace mangiare? Ti appassiona viaggiare? Allora combina le due cose! Ecco la nostra lista con le migliori destinazioni internazionali per foodies.

TEST: DOVE VUOI ANDARE IN VACANZA?

Il ventaglio di viaggi e le possibilità che offrono le agenzie di viaggio sono così tante che a volte ci blocchiamo... Rispondi al test e chiarisciti le idee!