LA PRIMA AUTO NON SI SCORDA MAI

LA PRIMA AUTO NON SI SCORDA MAI

Vuoi perché ricordano infanzia e adolescenza, vuoi perché esprimono il fascino vintage, certi modelli sono entrati nella storia, un po’ come noi!

Come non ricordare la mitica 600 bianca? Lo so che dicendo che questa è la prima auto che abbiamo preso in famiglia dichiaro evidentemente la mia età! Ma non siamo qui per questo?
Care amiche di Victoria, che gioia quella utilitaria bianco panna con i sedili rossi! Simbolo del boom economico e di un’Italia felice e spensierata. Ci scarrozzava di qua e di là in tutta allegria. Guidava papà e anche la mamma, anzi soprattutto la mamma, che un giorno decise di portarci a Taormina in gita e la macchina si fermò in autostrada… che ridere. In vacanza in Trentino invece ci accomodavamo sull’aristocratica millecinque grigia dei miei zii: che lusso!
Poi per noi poi fu la volta della cinquecento bianca, la nostra non aveva il tettuccio apribile, ma in compenso a volte ci stipavamo dentro in 6! Le due mamme davanti e noi quattro bambini dietro, sempre per andare al mare! A quei tempi papà aveva una 128, ancora bianca, spaziosa e comoda. Tutto sembrava facile, il futuro era roseo e anche cambiare macchina era possibile, non spesso, ma quanto bastava. Ecco allora che dopo la 500 la mamma optò per la 126; non credo però avesse potuto scegliere il colore perché dal bianco passammo a un verde marcio davvero inquietante! La macchinina fece comunque il suo dovere, anche quando ci rubarono il sedile del passeggero davanti e dietro si stava comodissimi! Altro cambio anche per papà che, per nulla appassionato di automobili , si lanciò invece nell’acquisto del primo tipo di Giulietta, bella!
Ecco dunque come diventammo alfisti, sempre con macchina color panna dal design innovativo: lunga davanti, tronca dietro.
A quel punto io ho 18anni e posso guidare, evviva! Papà m’insegna in strade deserte , di quartieri in costruzione …che strano anche il papà del mio “filarino” dell’epoca aveva la giulietta . Segno del destino? Come le macchine anche quel giovane amore è un ricordo, ma come i tempi leggero, allegro, spensierato.
Lascia un commento * Campo obbligatorio
Confermo di essere responsabile di tutto il contenuto caricato e di accettare le regole della Community
  • Mostra commenti

la mia prima macchina

beaanna 15/11/2016

LA MIA PRIMA MACCHINA E' STATA LA 126 QUELLA CHE PER FARLA PARTIRE SI DOVEVA TIRARE LA LEVETTA DELL'ARIA E QUANDO SI RISCALDAVA SI POTEVA ABBASSARE VE LA RICORDATE?

Ricordi indelebili

Coco 02/03/2016

Regalata da mio padre è stata la mia prima compagna di avventure: la leggerezza di quell'età, le risate tra amiche, le lacrime in solitudine, le strade percorse tra una "doppietta" e l'altra, i parcheggi delle discoteche... tutto in quella piccola utilitaria blu, scrigno di ricordi indelebili! Mia madre poi, innamorata della mitica 500, prima ne ha avuta una verde poi una bianca ed infine una rossa, riuscendo a farne la sua bandiera italiana!!!

ricordi

grazia83 11/02/2016

Mitica, sulla 500 turchese di mio fratello abbiamo attraversato l'Italia dalla provincia di Milano fino in Puglia a Lecce, che avventura! Se consideriamo le comodità delle auto di oggi.

Cinquecento targa oro

11/02/2016

Non la dimentichero' mai...amica di tante avventure ..regalo di mio padre a me neopatentata...era bianca con delle fasce oro sulle portiere....con la sua immancabile "doppietta" nel cambiare le marce..TOP!

Titolo del commento

Satma 11/02/2016

Titolo del commentoTitolo del commentoTitolo del commentoTitolo del commentoTitolo del commentoTitolo del commentoTitolo del commento

FARESTI MAI UNA VACANZA DI DUE MESI?

Se hai i figli grandi, è arrivato il momento di prenderti quella vacanza che hai sempre sognato. Comincia a pianificarla oggi, grazie ai nostri consigli!

LE CROCIERE PER SINGLE FANNO PER ME?

L’idea ti stuzzica, forse ne hai già sentito parlare. Ecco 9 cose da valutare prima di lanciarti in questa avventura tutta per te.

Swiffer Dry Starter Kit

Cattura 3 volte di più* peli, capelli e polvere

Dash PODS 3in1

Lava, smacchia e dà brillantezza ai capi